Sara Vivian: è giallorosso il miglior addetto stampa della Lega Pro

0

Trovare una foto per corredare questo articolo è stata una vera impresa. Perché lei, Sara Vivian, addetto stampa e responsabile marketing e comunicazione del Bassano Virtus non ama mai apparire. Anzi, odia letteralmente notorietà e riflettori, preferendo da sempre lavorare dietro le quinte, perfetto trait d’union tra società, squadra, sponsor e media.  Ma il prossimo lunedì, Sara sarà costretta a finire sotto i riflettori e salire su un palcoscenico da protagonista. Sarà lei, infatti, l’unica giallorossa ad essere premiata nell’edizione 2016 degli Italian Sport Award,  come miglior Addetto Stampa della Lega Pro.

Un premio, quello che ritirerà lunedì a Pontecorvo, in provincia di Frosinone, assolutamente meritato. Perché Sara, e lo sanno bene tutti i giornalisti che hanno a che fare con il Bassano Virtus, non solo è sempre disponibile ad accontentare le nostre esigenze, mediando di continuo con quelle di staff e società, ma è stata in grado di rivoluzionare letteralmente la comunicazione giallorossa, rendendola sempre più accattivante e al passo con i tempi, arrivando persino ad ironizzare su un mondo, quello del calcio, che per troppo tempo è rimasto trincerato dietro a serietà e forse persino ad una certa dose di supponenza.

E allora da parte di tutti noi di Bassano Sport ( e anche dai colleghi di Cittadellasport) le più sincere congratulazioni a Sara Vivian, per un premio assolutamente meritato (ps: avanziamo da bere!)

Il premio è stato assegnato da una giuria tecnica composta da giornalisti sportivi, personalità e professionalità di indiscutibile autorevolezza ed esperienza. Ecco tutti i premiati per la stagione calcistica 2015/2016:

Miglior Portiere dell’Anno: Antony Iannarilli della Pistoiese;
Miglior Difensore dell’Anno: Fabio Lucioni del Benevento;
Miglior Centrocampista dell’Anno: Romeo Papini del Lecce;
Miglior Attaccante dell’Anno: Andrea Ferretti del Pavia;
Miglior Calciatore dell’Anno: Luca Tremolada dell’Arezzo;
Miglior Goal dell’Anno: Luca Cattaneo del Pordenone;
Miglior Bomber dell’Anno: Saveriano Infantino del Matera;
Miglior Procuratore dell’Anno: Alessandro Ranieri;
Miglior Allenatore dell’Anno: Pino Rigoli dell’Akragas;
Miglior Presidente dell’Anno: Mauro Lovisa del Pordenone;
Miglior Direttore Sportivo dell’Anno: Mauro Meluso del Lecce;
Miglior Addetto Stampa: Sara Vivian del Bassano Virtus;
Premio “Squadre” e Migliore Squadra Lega Pro: Benevento.