Al Mercante decisiva Sabatino! E il Brescia vince la Supercoppa femminile di calcio

0

Brescia con fatica, ma anche con grande merito, sul gradino più alto nella finale di Supercoppa femminile giocata oggi allo stadio Mercante tra le lombarde, vincitrici lo scorso anno di campionato, Supercoppa e Coppa Italia, e le gialloblu del Verona. A decidere sono i goal di Daniela Sabatino che regalano al pubblico biancazzurro in tribuna al Mercante un pomeriggio di gloria e l’ennesima vittoria, conquistata stavolta con il risultato di 2-0 contro le storiche rivali veronesi allenate da Renato Longega.

E’il Brescia al quarto d’ora a rendersi pericoloso per la prima volta grazie a Valentina Cernoia, il capitano, che da buona posizione impegna Gaelle Thalmann abile a salvarsi in tuffo. Il Verona prova a rispondere con Giugliano e Bruinenberg ma in entrambe le occasioni è abile la retroguardia lombarda a chiudere ogni varco. Alla mezz’ora ancora Brescia pericoloso ma il tiro dal limite dell’area sfiora di poco l’incrocio dei pali. L’occasionissima più ghiotta arriva però dalle parti dell’attacco veronese. Contropiede gialloblu, Williams in area si sposta sul lato sinistro e serve al centro Manuela Giugliano; la numero dieci scaligera, libera e sola davanti al portiere, sbaglia però la conclusione sparando alto da posizione incredibilmente comoda. Il Brescia prova a reagire e più volte diventa pericoloso in fase offensiva; a mancare però è il tocco decisivo e il risultato nella prima frazione non si sblocca.

In apertura di secondo tempo è nuovamente il Brescia campione d’Italia a rendersi pericoloso ma Rodella in area piccola interviene e chiude ogni varco alla formazione avversaria. Sabatino al decimo si gira bene in area mettendo i brividi alla difesa del Verona; la sua conclusione però non è delle migliori e la palla finisce alta. A scuotere il match, e anche la traversa, ci pensa allora Barbara Bonansea che dal limite dell’area colpisce il legno con il portiere battuto. E’il preludio al goal che il Brescia realizza poco dopo. Cross dalla sinistra, di testa la palla si infrange sul palo con Daniela Sabatino, numero 9, che è però abile e veloce a recuperare il pallone e a battere verso la porta avversaria per l’1-0. Poco dopo è la stessa Sabatino, stavolta in versione assistwoman, a mettere sui piedi di Cristiana Girelli il pallone del 2-0. La numero 10 bresciana però non è precisa e il suo tiro si perde a lato. Poco dopo è ancora lei al termine di un rimpallo a mancare nuovamente il bersaglio. Il Verona prova a raddrizzare il match ma le ragazze di Milena Bertolini non si scompongono, tengono in difesa e raddoppiano grazie ancora a Daniela Sabatino che di testa gira in fondo al sacco per il goal del definitivo 2-0. Il Brescia vince, le campionesse d’Italia portano a casa un trofeo che arricchisce ulteriormente il già prezioso bottino accumulato dalle lombarde in questi anni.