Matteo Tessari e Michele Stevan rinnovano con l’Asiago!

0

Matteo Tessari e Michele Stevan giocheranno con la maglia stellata anche nella prossima stagione! Due fondamentali conferme tra i giocatori locali che apportano tanta esperienza nel reparto offensivo dei Leoni.

Entrambi i giocatori sono nati ad Asiago e hanno sempre vestito la maglia della loro città, dalle giovani fino alla Serie A. Dopo 4 titoli di Campioni d’Italia vinti nella Serie A, quest’anno anche per loro ci sarà una nuova sfida, il nuovo campionato dell’Alps Hockey League.

Matteo Tessari, ala classe ’89 di 182 cm per 85 kg, si appresta ad iniziare la sua undicesima stagione con la maglia dell’Asiago. In queste dieci stagioni Tessari ha disputato 446 partite di Serie A, realizzando 224 punti. Nella scorsa regular season il nostro numero 14 ha realizzato 15 punti (8 goal e 7 assist) in 34 partite e 4 punti (2 goal e 2 assist) in 11 partite di playoff. Il 27enne di Camporovere è un punto di riferimento per l’attacco giallorosso, essendo un gran finalizzatore sotto porta ma anche un gran lavoratore, che da sempre il 100% per la squadra.

Michele Stevan, centro classe ’93 di 181 cm per 87 kg, è pronto a disputare la sua settima stagione con la prima squadra Stellata. 23 anni ma tanta esperienza anche per Stevan, che con l’Asiago ha disputato 259 partite in Serie A, con un bottino di 20 punti (5 goal e 15 assist). Nella scorsa stagione ha giocato 35 incontri di regular season, mettendo a segno 2 goal e servendo 3 assist, mentre nelle 11 partite di playoff ha dispensato 2 assist ai compagni. Il suo lavoro svolto come centro della terza linea è stato di fondamentale importanza; Stevan è riuscito a dare equilibrio e geometrie alla sua linea, aiutando sia in fase offensiva che difensiva.

Entrambi i giocatori avranno un ruolo chiave nella prossima stagione, sia come singoli giocatori che come membri di un gruppo che nel corso dell’estate sta mutando molto. Auguriamo ai nostri due Leoni il meglio per la stagione che prenderà il via il 17 settembre contro lo Zell am See. Buona fortuna ragazzi!