Quando il campione olimpico Elia Viviani vinse al Velodromo “Rino Mercante” di Bassano…!

0

Elia Viviani, veronese, è il nuovo campione olimpico nella specialità Omnium. La medaglia d’oro l’ha vinta pochi minuti fa a Rio de Janeiro, al termine di una gara stellare, strepitosa, durante la quale è addirittura caduto. Ma si è saputo rialzare, ha ripreso a spingere e l’oro l’ha fatto suo. Perchè parliamo di Elia Viviani, veronese, su Bassano Sport?

Beh, semplice. Perchè ce lo ricordiamo quanto, il 20 luglio 2012 e a pochi giorni dalla sua partenza per i giochi olimpici di Londra, sfrecciò veloce al velodromo “Rino Mercante” di Bassano andando a vincere la “Tre sere di Bassano”, evento proposto dall’UC 2000 in cui Viviani vinse in coppia con l’elvetico Franco Marvulli. (In foto nell’immagine by FCI Vicenza).

Pochi giorni dopo a Londra incappò in una gara stregata, primo fino all’ultima prova ma sesto poi sul finale. A Bassano, in quell’occasione e prima dei giochi londinesi, Elia era raggiante e carico per l’Olimpiade. Poi la delusione, così come deludente è stato pochi mesi fa il mondiale di Londra in cui sfiorò il podio, senza però riuscire a salirci.

A Bassano nel 2012 Elia Viviani vinse con 68 punti, contro i 48 dei primi inseguitori. A quattro anni da quel successo, con nel mezzo delusioni ma anche vittorie, il veneto Elia Viviani sale sul gradino più alto dell’Olimpiade, nell’olimpo dello sport.

Ed è bello pensare che il tanto bistrattato, a volte dimenticato, imbruttito forse dal tempo ma ancora utilissimo e straordinariamente storico Velodromo “Rino Mercante” di Bassano ne abbia accolto lo sprint, il carattere, la determinazione. Quella stessa determinazione messa in mostra durante gli allenamenti da un altro atleta azzurro a Rio che nei mesi scorsi si è allenato al Mercante. Quell’Alessandro Fabian che tra pochi giorni in Brasile proverà ad imitare nel triathlon ciò che Elia Viviani ha fatto nel ciclismo. Tra i due, in comune c’è il Mercante…un Mercante vero, non un Mercante di Sogni…stavolta il sogno d’oro di Elia Viviani è diventato realtà. E anche Bassano, e Bassano Sport, esultano di gioia!