Julien Rantier a Bassano: “Orgoglioso di essere qui”

0

Il Bassano Virtus di mister Luca D’Angelo parte oggi per il ritiro precampionato! Tanta attesa per vedere all’opera la nuova squadra, a partire ovviamente dai giocatori arrivati proprio in queste settimane; tra questi, grande attenzione nei confronti di Julien Rantier, ieri presentato alla stampa e oggi ovviamente con la squadra in ritiro. Ecco, grazie anche alla collaborazione di Sara Vivian, le sue prime impressioni a pochi giorni dal suo arrivo in maglia giallorossa!

Julien Rantier, trequartista classe ’83, è stato presentato alla stampa e così ha voluto esordire nel corso della conferenza con i giornalisti:

“Sono orgoglioso di essere qui. Appena ho ricevuto la chiamata del Bassano ho accettato subito, senza pensarci due volte, ho sempre avuto un’ottima impressione di questa società e di questo ambiente. In questi primi giorni ho capito che non mi sbagliavo: è una società seria, con basi solide, c’è molta umiltà e voglia di fare bene le cose. Il territorio veneto poi mi piace molto, con la mia famiglia vivo a Piacenza, perchè mia moglie è di lì, ma mi sono trovato sempre bene in questa regione sia nella mia esperienza al Vicenza, che in quella all’Hellas Verona.
Ora sono fiero di essere qui, ho molta voglia di fare bene e spero di poter dare il mio contributo per arrivarenelle prime posizioni. I giocatori in rosa al momento sono tutti molto validi sia in campo che al di fuori di esso, come personeSarà un campionato difficile, ma avvincente, con molte squadre attrezzate, ma noisiamo pronti.

Il mio ruolo? Prediligo giocare dietro la punta, ma ho giocato spesso come esterno, seconda punta e anche come mezzala. Sono felice di aver ritrovato mister D’Angelo e Riccardo Taddei, seppur ora in altro ruolo. Per lui parla la sua carriera da giocatore, ma in questi primi giorni ha già dimostrato la serietà e la professionalità nel nuovo ruolo, in cui si è calato alla perfezione”.

Rantier, francese di Nimes, città nella quale risiedono tuttora i suoi genitori, ha così commentato l’attentato di Nizza: “Difficile esprimersi di fronte a una simile tragedia, è un dolore atroce. Tutta la Francia è stata nuovamente colpita è questo ci fa sentire deboli e impotenti. Non ci sono parole, se non quelle di vicinanza ai familiari delle persone colpite”.

noi ci uniamo a lui nel cordoglio alle famiglie delle vittime.