Jenny Lavarda all’attacco della Torre Civica di Asiago

0

C’è chi al mattino si sveglia e decide di andare a fare una passeggiata, chi una corsetta, qualcuno un giro in bici. Ma c’è anche chi, di prima mattina, dopo aver fatto colazione, decide di scalare la Torre Civica di Asiago.

Questo qualcuno, non è però un “qualcuno” qualsiasi; si tratta infatti di “Lady Geco” Jenny Lavarda che il prossimo 7 agosto, con il caldo che indubbiamente imperverserà in quel periodo, andrà a cercare aria fresca e brezza leggera sull’altopiano di Asiago, andando addirittura sulla cima della torre cittadina.

Una scalata che prenderà il via alle 17.30 e che si aggiunge alle numerosissime imprese messe a segno dalla talentuosa climber di Molvena. Tra le tante, in passato Jenny è salita attraverso i dodici piani della torre tre dello Stadio Meazza di Milano. La scalata a “San Siro”, la scala del calcio, le fruttò plausi e visibilità internazionale. Ora Jenny sale sempre più in alto, ad arricchire una carriera già pazzesca. Appassionata di montagna fin da piccola, ha scalato la sua prima via ferrata a sei anni e ha iniziato ad arrampicare a sette con i genitori. È la prima donna italiana ad aver scalato un 8c. Dal 1998 è la dominatrice del Campionato italiano lead di arrampicata e la migliore atleta italiana nelle competizioni internazionali. I suoi migliori risultati di tappa in Coppa del mondo sono tre terzi posti, tutti nel 2004: due volte nel boulder e una nella difficoltà. Il suo miglior risultato finale è il settimo posto nella Coppa del mondo di arrampicata 2004 e 2005 nella lead e il sesto posto nella Coppa del mondo di arrampicata 2004 nel boulder.