Nuotatori bassanesi all’assalto del “Trofeo Alberto Castagnetti”

0

Si avvicinano le Olimpiadi di Rio 2016 e i giovani nuotatori del comprensorio non perdono occasione per crescere, con l’obiettivo futuro, un giorno, di approdare alla manifestazione a cinque cerchi. Nel fine settimana grande spettacolo al Trofeo “Alberto Castagnetti” di Verona al quale hanno preso parte numerosi atleti di casa nostra che hanno avuto modo di sfidare sè stessi e gli avversari, ma anche di conoscere da vicino grandi campioni. Su tutti Massimiliano Rosolino, campione olimpico a Sydney 2000 (dove conquistò anche un argento e un bronzo) e vincitore del bronzo quattro anni più tardi, alle Olimpiadi di Atene 2004.

Aquapolis Bassano e Centro Nuoto Rosà tra le società venete più rappresentative. In casa Aquapolis sono quattro le medaglie d’oro conquistate da Sebastiano Advohov nei 50 dorso, Beatrice Mascotto nei 100 rana, e nella stessa specialità da Simone Bortignon e Diamante Basso. Argento anche per lo stesso Simone Bortignon nei 100 stile; come lui Anna Pontarollo nei 100 delfino.

Per i rosatesi invece sono arrivate numerose medaglie tra le quali l’argento nei 100 dorso di Giulia Cecchin e quelli di Renato Castellan nei 50 dorso, Jennifer Parolin nei 100 stile ed Edoardo Latifondi nei 100 stile. Durante lo stesso weekend, i ragazzi del gruppo assoluto hanno partecipato al 4° Trofeo Tricolore di Bergamo, selezionati dalla Rappresentativa Regionale Veneta. Manuel Frigo, Leyre Casarin, Alessandra Gnoato e Ludovica Zarpellon hanno confermato le ottime prestazioni che li hanno visti più volte medagliati ai campionati Italiani giovanili con ben 16 finali conquistate.