Mondiali di hockey inline. Ok le nazionali azzurre impegnate ad Asiago

0

Esordio positivo per le nazionali azzurre al mondiale di hockey inline tra Asiago e Roana con la femminile che batte 5-0 l’Iran e la maschile junior che si impone 21-0 sulla Corea del Sud.

Esordio, come da pronostico, per la Nazionale italiana Senior femminile di coach Turillo che, all’Hodegart di Asiago, conquista un bel successo sull’Iran battuto 5-0, al suo debutto Mondiale.Primo tempo abbastanza strano, giocato per poco meno di 20’ nella metà campo delle mediorientali, con la goalie azzurra Bonamino del tutto inoperosa e mai chiamata in causa. Sul fronte opposto l’estremo iraniano Nazeri ha tenuto basso lo score azzurro, sventando per 12’ i tentativi delle azzurre, che sembrano sentire l’esordio sul piano emotivo. Le conclusioni italiane arrivano abbastanza frequenti, ma non così incisive da bucare la guardia avversaria. Ci vogliono 12 minuti per sbloccare lo score; a realizzare la prima rete azzurra del mondiale è Giovanna Speranza con un bel disco a salire che s’insacca sotto la traversa. Il raddoppio delle azzurre arriva con la splendida girata della Bisi (assist Raia) che sorprende la goalie avversaria. Neanche un minuto ed ecco anche il terzo gol; il tiro di Speranza carambola sul portiere avversario, ma cade in rete. L’Italia che va al riposo in superiorità (penalità per la Sanaei) senza approfittarne.

Al rientro in pista entrambe le squadre cambiano i portieri: entrano l’azzurra Brisinello e l’iraniana Valipour. Ancora la Sanaei finisce nel penalty box dopo 51 secondi, ma stavolta le azzurre non mancano l’occasione: tiro dalla distanza di De Rocco, disco respinto corto e tap in vincente della Tartaglione. L’Iran prova anche qualche sporadica e timida sortita offensiva, senza effetto alcuno, mentre le azzurre mantengono alta la pressione sul fronte offensivo. Al 10’ Italia che cala la quinta rete con l’inesauribile Speranza che firma il personale hat trick. Sarà anche l’ultima, vera emozione del match.

Esordio soft anche per l’Italia Junior maschile che ai Mondiali di hockey inline di Asiago e Roana parte con una maxi vittoria: 21-0 contro la Coreal del Sud. Il team di coach Sartori, in campo al PalaRobaan di Roana, si trova già in vantaggio di tre reti dopo appena 90 secondi. Tutto troppo facile per l’Italia, scesa in campo determinata e decisa a mettere subito al sicuro il risultato. Scialba la reazione degli asiatici: il gap tecnico con gli azzurri è stato talmente evidente che il primo tempo si è chiuso con un eloquente 14-0. Nella ripresa Vendrame e compagni abbassano il ritmo e pensano più a far girare il disco che a segnare a raffica: importante anche preservare le energie fisiche in vista dei successivi impegni. A segno per gli azzurrini ben 13 giocatori diversi. Già domani alle 17.50 (sempre a Roana) contro la Germania sarà tutta un’altra storia.
Coach Rigoni: “Abbiamo preparato bene questo Mondiale, sono due mesi che stiamo lavorando sodo e si vedono i risultati. Abbiamo una medaglia da difendere e faremo tutto ciò che possiamo per andare più in avanti possibile. Il match contro la Corea è stato assai semplice: è stato importante non prendere gol, domani ci aspetta un impegno sicuramente più insidioso”.