L’Officina del Gusto sbarca al Torneo dei 12 Banconi…!

0

Il Torneo dei 12 Banconi è sempre più vicino e per noi l’occasione è buona per fare due chiacchiere con una delle squadre più temibili e incognite (essendo al debutto) dell’intera competizione ovvero l’ “Officina del gusto” di cui parliamo con Pietro Ferronato.

Pietro, la prima volta per l’Officina?

P: “Si esatto, è la nostra prima partecipazione e non vediamo l’ora arrivi il 18 per scendere in prato!”

Come avete conosciuto il Torneo?

P: “Abbiamo un ragazzo che lavora con noi, Loris Peserico, che fa parte della squadra di rugby del Bassano e ci ha detto che quest’anno dovevamo partecipare anche noi a questo torneo. Già lo conoscevamo.”

E come mai non avete partecipato alle scorse edizioni?

P: “Perchè l’anno scorso non c’era più spazio, quindi abbiamo dovuto attendere questa edizione. Ma quest’anno siamo carichi! Solitamente prendiamo di petto tutte le iniziative di Bassano. È un nostro concetto. Perchè Bassano è Bassano.”

Come avete allestito la squadra e quale obiettivo avete?

P: “Abbiamo una squadra mista, composta dagli “OLD” del rugby, da clienti e dallo staff, come Carlotta Bisinella e Martina Azzolin. Per quanto riguarda l’obiettivo non ne abbiamo uno in particolare se non il divertimento! Gli OLD ci portano un sacco di esperienza, siamo una bella squadra”.

Vi attende una bella giornata di festa lo sapete?

P: “Bere, bere e bere! Il 12 banconi significa anche beneficenza, dobbiamo dare un senso a questo, il 12 banconi è bello anche per quel che lascia! Portiamo in prato tutti ragazzi che hanno sposato il concetto di “officina”, ovvero il concetto di socializzazione della vecchia osteria, percui si.. sarà una grande festa per tutti.”

Un messaggio che vuoi lanciare?

P: “Il 12 banconi deve rimanere il torneo che è, bello e semplice, e deve rispettare l’obiettivo per il quale è nato. Deve continuare ad unire il popolo bassanese.”