Polisportiva Solagna Pove! Il volley nella valle del Brenta continua a crescere

0

Siamo giunti alla conclusione della stagione ed è tempo di bilanci per la Polisportiva Solagna Pove. La realtà pallavolista valligiana, già presentata ai lettori in un precedente articolo, si è contraddistinta anche quest’anno nei vari campionati in cui è stata impegnata.

Della stagione appena terminata parliamo allora con la presidentessa del club Ornella Campagnolo. Innanzitutto, è un bilancio positivo o negativo?

“Il bilancio del settore giovanile non può che essere positivo : dal minivolley in poi infatti ogni squadra ha saputo assimilare ed imparare gli insegnamenti dei singoli allenatori, esprimendo successivamente un buon gioco e divertendosi. Non può che essere positivo anche il bilancio stagionale della prima divisione femminile. Partita ad agosto con un gruppo quasi completamente rinnovato, composto da solamente 3 ragazze della precedente stagione e con l’innesto di atlete dalla terza divisione, del giovanile ed altre provenienti da realtà differenti. A cambiare non sono state soltanto le giocatrici, ma anche gli allenatori : ecco allora Enrico Longo e Giorgio Lunari. I nostri due mister hanno voluto fortemente un gruppo armonioso e compatto, riuscendo a portare a compimento il tutto grazie anche alla collaborazione delle ragazze, fin dal ritiro in Trentino di inizio settembre.”

Non solo agonismo quindi, ma anche gruppo e molto altro!

Il progetto societario prevede la crescita individuale delle atlete (con particolare attenzione alle giovanissime) per mettere in mostra un gioco divertente ed efficace che possa, nel medio termine, portare ad una storica promozione nelle categorie regionali. I primi mesi di lavoro sono stati molto duri ed intensi e la squadra ha dovuto confrontarsi con nuovi metodi di lavoro. Dopo una partenza flash si sono alternati inevitabili e fisiologici momenti di difficoltà a partite di alto livello che nulla hanno da invidiare ad alcuni match di campionati superiori. Ma ancora più della classifica, vale la soddisfazione di vedere una indiscussa crescita delle ragazze, a partire da quelle più giovani, che hanno disputato anche il campionato under 16, fino ad arrivare alle “veterane” che non si sono mai dimostrate sazie di imparare. La stagione non finisce qui, ma si continua a lavorare duro in palestra per continuare questo cammino che è partito con il piede giusto grazie a: Giulia Alberton, Michela Alberton, Francesca Andolfatto, Cristina Baggio, Antonella Busatto, Arianna Busatto, Giulia Campana, Isabelle Moro, Valentina Moro, Sara Nichele, Giulia Parolin, Greta Todesco, Miriam Tonello, Sofia Toniolo, Martina Vigo e Ilaria Vivian. Un ringraziamento particolare agli Allenatori che hanno saputo sfruttare ogni abilità e rispettare difficoltà dei nostri atleti. Grazie a tutti i tifosi che hanno sempre affollato e riempito la nostra tribuna, che hanno sofferto e gioito con noi, che hanno dimostrato il loro affetto, la loro stima per la PSP. Un ultimo, ma non per questo meno importante, ringraziamento va a coloro che ci hanno sostenuto, gli sponsor, che in un momento economico poco felice, non si sono risparmiati per generosità e disponibilità, con l’auspicio che questa nostra collaborazione possa continuare e rinforzarsi nel proseguo degli anni.”

Leonardo Scapin