Poker per il Bruel Bassano Volley under 18! Giallorosse nuovamente prime in VenetoB

0

l Bruel Volley Bassano batte in finale San Donà e scrive un’altra pagina indimenticabile della sua breve ma intensa storia: è il 4° titolo regionale under 18 in 5 anni. La squadra di Martinez perde il 1° set, poi soffre ma vince con merito una finale ricca di colpi di scena. A capitan Kosareva il titolo di mvp della finale. Riviviamo il film di questa esaltante stagione attraverso i commenti riportati dal sito ufficiale del Bruel Volley Bassano e dal portale veneto della Federvolley

Finale 1°-2° posto Under 18 femminile

Bruel Volley Bassano – Level Imoco Volley San Donà 3-1 (25-27, 25-18, 25-23, 25-21)

Bruel Volley Bassano: 3 Mason, 4 Canton, 5 Norgini (L), 6 Fucka R., 7 Pais Marden, 8 Andrich, 9 Tartaglia, 11 Fucka T., 13 Tommasin, 14 Stocco, 15 Kosareva (K), 16 Dall’Igna, 18 Bertollo (L). 1° All. Martinez, 2° All. Folle

Level Imoco Volley San Donà: 9 Cibin, 14 Masiero (K), 5 Dotta, 1 Carraro, 7 Ferrarini, 3 Fano, 18 Damo (L), 17 Farnia, 15 Fedrigo, 8 Ceolin, 6 Carletti, 12 Cavalier, 11 Fersino (L). 1° All. Giannetti, 2° All. Canzian

Non finisce di regalare gioie ai suoi tifosi il Bruel Volley Bassano che, dopo aver vinto i campionati provinciali Under 16 e Under 18, dopo il 2° posto in provincia dell’Under 14 e dopo la miracolosa salvezza in serie B1, centra l’ennesimo successo di un 2016 che davvero non verrà dimenticato tanto in fretta. Ieri sera è stata la volta dell’Under 18 Brunopremi.com che nella finale regionale di categoria ha battuto 3-1 le eterne rivali dell’Imoco San Donà salendo ancora una volta sul gradino più alto del podio in regione. La vittoria è tutta delle leonesse di Martinez che hanno meritatamente trionfato al PalaMazzalovo di Montebelluna al termine di una partita magari tecnicamente non eccelsa, ma senza dubbio intensa ed emozionante per i tanti colpi di scena e le rimonte, per i crolli improvvisi e i sorpassi all’ultima curva.

Contava vincere comunque e le ragazze della Bruel non hanno fallito portando a casa un titolo che per questo gruppo rappresenta di fatto il secondo consecutivo dal momento che praticamente la stessa squadra l’anno scorso (quando era un’Under 16) si era laureata campione battendo in finale l’Union Volley Jesolo, mentre quest’anno il successo è arrivato nella tradizionale finale con le eterne rivali del San Donà. Se per il gruppo di leonesse quello di ieri sera è stato un fantastico bis, per la società giallorossa i numeri raccontano invece una storia straordinaria, quella di una società che con la sua Under 18 in cinque anni di vita è sempre approdata in finale regionale, che si è sempre qualificata per la fase nazionale e che soprattutto ha messo in bacheca la bellezza di 4 Campionati regionali di cui ben tre consecutivi (il primo nel 2012 e poi di fila nel 2014, nel 2015 e nel 2016). Non sta a noi vedere se si tratta di un record, ci interessa poco, ma di sicuro è un risultato pazzesco. Un risultato targato Bruel Volley Bassano.

La cronaca del match (dal sito www.fipavveneto.net) 

1° set. Dopo un inizio favorevole al San Donà con gli attacchi di Dotta e Carletti (4-7), il Bassano prima rientra sul turno di battuta di capitan Kosareva (8-8) e poi sorpassa con l’ace di Tartaglia e il mani out di Mason (12-9). Il 14-11 bassanese arriva su due errori in attacco veneziani che costringono mister Giannetti a chiamare il secondo time out a sua disposizione. Il Bruel Volley allunga ancora con l’ace di Tartaglia e con Kosareva che scalda il braccio in attacco per il 19-14 in favore delle vicentine in divisa nerobianca. Nel momento migliore del Bassano, l’Imoco si risveglia riportandosi sotto 19-18 con lo smash vincente di Carletti che approfitta del buon turno in battuta della neoentrata Fedrigo. La stessa Carletti firma dalla linea dei 9 metri il sorpasso di San Donà (20-22) e stavolta è Martinez a terminare i time out a sua disposizione. Il tecnico argentino pesca il jolly dalla panchina con l’ingresso in battuta di Pais Marden che riporta avanti Bassano (23-22), ma nel finale è l’Imoco a giocarsi tre set point prima di chiudere 25-27 con l’ace di Masiero.

2° set. Galvanizzato dal finale di 1° set, parte meglio il San Donà nel 2° con Ceolin e Fedrigo sugli scudi (6-9), ma il Bruel recupera e sorpassa con Mason in attacco e con due muri firmati da Stocco e Kosareva (10-9). Le ragazze di Martinez allungano ancora portandosi sul 17-11 con Tartaglia, Kosareva e con il muro di Tatjana Fucka. Mason arrotonda il punteggio con due mani out (20-14), l’Imoco sbaglia qualcosa di troppo (23-16) e il Bruel Volley chiude 25-18 con lo smash vincente di Tatjana Fucka sulla battuta della neoentrata Canton, impattando nel computo dei set.

3° set. All’inizio del 3° parziale non cambia la musica in campo ed è ancora il Bassano a fare la partita: Kosareva attacca e poi piazza l’ace dell’8-5, mentre le due battute successive non vengono tenute dalle ricezione sandonatese con Tatjana Fucka che non perdona per il 10-5 su cui mister Giannetti chiama tempo. A tenere vive le speranze dell’Imoco ci pensa, Dotta di nuovo in campo dalla fine del 2° set, ma San Donà sbaglia troppo sia in attacco che in ricezione e allora le bassanesi scappano via 16-8, mentre mister Giannetti inserisce Carletti per Fedrigo. Il Bruel Volley gioca sul velluto volando via con Tartaglia in battuta (20-12) e Rebecka Fucka in fast (23-13). Ma il Level Imoco reagisce trovando il filotto giusto in battuta con Masiero e mettendo a segno una rimonta pazzesca: la squadra di Martinez non mette più palla a terra, le veneziane risalgono fino al 23-22 ed è solo una fast di Rebecka Fucka a interrompere la serie regalando alla sua squadra il primo set point (24-22). La solita Nicole Dotta annulla, ma nell’azione successiva Kosareva non sbaglia fissando il punteggio sul 25-23.

4° set. Il trend della fine del 3° set prosegue nel 4° con San Donà che parte fortissimo volando via 1-8 e 3-9 grazie alle velenose battute di Masiero e agli attacchi di Carletti e Dotta. Con Canton in campo al posto di Mason le bassanesi recuperano riuscendo a risalire fino al 9-12 (ace di Canton e muro di Rebecka Fucka) in una partita che continua a regalare emozioni e colpi di scena. Le ragazze del Level Imoco cominciano ad avere qualche timore di troppo e sono proprio tre errori consecutivi delle veneziane a consentire al Bassano di trovare la parità prima  (14-14) e poi il vantaggio (15-14). Stocco in battuta e Tartaglia a muro mandano il Bruel Volley sul 18-14, poi Canton d’astuzia firma il 22-17. Ancora una volta San Donà trova la forza di reagire con Ceolin e Masiero che riportano sotto la loro squadra (22-20), ma nel finale la squadra di Martinez non sbaglia più niente: sul 24-21 è un attacco di Clara Canton a mandare in paradiso il Bruel Volley che entra nella storia mettendo in bacheca il quarto titolo regionale Under 18 in cinque anni, un poker di successi iniziato nel 2012 al primo anno di vita della società bassanese. Gioia doppia per capitan Dayana Kosareva che, dopo i trofei personali vinti nel 2015 in under 16 e in under 18, torna ancora una volta a casa col titolo di mvp della finale. E adesso testa e cuore alle Finali Nazionali che sono in programma dal 7 al 12 giugno a Trieste. Sempre e comunque, Forza Bruel.