CrossFit, questo sconosciuto! Conosciamolo meglio a colloquio con gli esperti!

0

Il CrossFit viene descritto, nei testi ufficiali, come “un programma di rafforzamento e condizionamento fisico, nato con l’intento di suscitare la migliore risposta adattiva possibile a livello fisico”.

E’un termine che sempre più sta facendosi strada nel quotidiano e allora, per capirne di più, abbiamo voluto capire con Gianluca Bosetti, biologo molecolare e nutrizionista, di che cosa stiamo parlando. Gianluca, spiegaci meglio!

“Onestamente da sportivo mi ha subito catturato la tipica piramide del CrossFit, visto che prevede alla base il fattore nutrizione, tanto più che la domanda più ricorrente (ma allo stesso tempo meno precisa) è senza dubbio: “cosa devo mangiare?”. Sarebbe più corretto chiedere invece: “come devo nutrirmi?”. Quindi assieme ad Enrico della Crabs di Cassola abbiamo pensato di organizzare un seminario aperto anche agli utenti di altri Box per discutere quali fossero le strategie da adottare ed i punti chiave per chi questo sport lo pratica a livello amatoriale oppure per rimettersi in forma divertendosi con gli amici.”

Ok, il concetto è chiaro. Ma rispetto a quanto si è detto e scritto in tutti questi anni cambia qualcosa?

“Naturalmente come spesso accade in nutrizione sportiva siamo partiti abbattendo falsi miti e dicerie, introducendo il concetto di nutrizione sportiva e gli errori che più frequentemente ritrovo nelle abitudini dei pazienti, concetti che abbiamo ampliamente trattato ad esempio nel seminario per il ciclismo al femminile con il Team Wilier di Breganze. Quindi abbiamo affrontato il tema della composizione corporea ovvero di come si differenzia in compartimenti diversi il peso che leggiamo sulla bilancia rendendoci “speciali” e con necessità nutrizionali individuali. Valutato lo stato di nutrizione e di idratazione abbiamo fatto esempi pratici e ricette, parlato di dispendio energetico, di fabbisogni, di temporizzazione dei nutrienti, di antiossidanti, di equilibrio intestinale nello sportivo per concludere con una carrellata introduttiva riguardo l’integrazione, che sarà assieme alla nutrizione estetica al femminile uno dei temi dei prossimi incontri!”

Grazie ancora! E alla prossima!