Da Clark Kent a Superman! Il rosatese Andrea Bernardi vola ai mondiali!

0

Studente al Liceo Brocchi, un po’timido, ragazzo garbato e dai modi gentili, occhiali. Non sappiamo se il suo sogno è quello di fare il giornalista. Ma a guardarlo così assomiglia moltissimo a Clark Kent. Occhio però, perchè nel momento in cui c’è bisogno di fare sul serio lui toglie gli occhiali, indossa il vestito azzurro e…impugna la pagaia! Andrea Bernardi da Rosà diventa Superman. E la cosa non è sfuggita agli occhi del ct della nazionale azzurra di canoa discesa Robert Pontarollo che, nonostante la giovane età, l’ha convocato ai mondiali assoluti in programma da domani fino a domenica a Banja Luka, in Bosnia Erzegovina. Una convocazione importante per il giovane rosatese che ha iniziato a pagaiare solo tre anni fa. Rosà, si sa, non è tradizionalmente terra di canoa. Ma lui ha sfidato tutto e tutti, senza comunque dimenticare lo studio, arrivando a Campolongo per allenarsi tra le acque del fiume Brenta e diventando a tutti gli effetti atleta del Valbrenta Team. Da qui, gara dopo gara e test dopo test, è cresciuto a tal punto da cominciare a vincere fino a battere alcuni tra i più grandi atleti italiani. Risultati che gli hanno permesso di conquistare la convocazione quindi all’evento iridato al quale prenderà parte assieme ad un altro atleta nostrano; quel Davide Maccagnan, di cui tanto abbiamo parlato anche qui su #Bassanosport e che se paragonato ai fumetti “Marvel” per grinta e determinazione, possiamo associare a Hulk. Eccoli i supereroi del bassanese pronti alla sfida: Superman Andrea Bernardi e Hulk Davide Maccagnan, in bocca al lupo ragazzi!

E’quindi tutto pronto a Banja Luka, in Bosnia Erzegovina, per i campionati del mondo di canoa discesa ai quali l’Italia si affaccia con grandi ambizioni e possibilità di far bene.

A dirlo sono i numeri e la qualità degli atleti presenti che si sfideranno su un fiume, già teatro in passato dell’europeo junior e under 23 nel 2011, delle prove di coppa del mondo 2012 e 2013, e degli europei junior e senior nelle annate 2014 e 2015. Banja Luka è ora pronta al salto di qualità per l’organizzazione del mondiale senior con gli azzurri pronti a lottare.

Domani spazio alla cerimonia d’apertura, giovedì sarà la volta della classica individuale, venerdì della classica a squadre, sabato della sprint individuale per poi chiudere, domenica, con la prova sprint a squadre.

A capitanare la squadra azzurra a Banja Luka guidata dal dt Robert Pontarollo sarà ovviamente Costanza Bonaccorsi, portacolori della Canottieri Comunali Firenze e detentrice da due anni consecutivi del titolo mondiale oltre che vincitrice dell’europeo; accanto a lei la portacolori del CC Oriago Giulia Formenton e Mathilde Rosa del KCC Palazzolo. Quattro gli azzurri del kayak; dai medagliati mondiali di Ivrea 2014 Davide Maccagnan (Forestale) e Mariano Bifano (Marina Militare), al portacolori del CC Aniene Federico Urbani fino all’atleta del Valbrenta Team Andrea Bernardi. Sei i rappresentanti del settore canadese: al maschile spazio a Mattia Quintarelli (CC Pescantina), Giorgio dell’Agostino (Forestale) e Paolo Razzauti (KCC Palazzolo); al femminile toccherà invece a Marlene Ricciardi, Valentina Razzauti (Marina Militare) e Alice Panato (CC Pescantina).

Quattro gare, quattro eventi in un unico grande appuntamento iridato al quale gli azzurri si affacciano con l’intenzione di ripetere e migliorare i risultati dell’edizione 2014 quando a Vienna, in Austria, gli azzurri conquistarono l’oro iridato con Costanza Bonaccorsi nel K1 femminile, il bronzo con Mattia Quintarelli nel C1 maschile e con Marlene Ricciardi nel C1 femminile, ancora bronzo nel C1 squadre con Quintarelli, Panato, Dell’Agostino e nel K1 squadre femminile con Bonaccorsi, Grasso e Rosa.

Risultati nel dettaglio e info al link http://canoebanjaluka.com