Bassano Virtus sconfitto a Lecce. Al “Via del Mare” vincono i salentini

0

Finisce dopo pochi minuti dall’inizio del match la rincorsa del Bassano Virtus alla serie B. A Lecce è un episodio, dopo pochi minuti, a indirizzare in maniera decisa la sfida in salita per il Bassano Virtus. E contro una formazione esperta come quella salentina recuperare diventa un’impresa. Al “ Via del mare” finisce tre a zero per i padroni di casa, che grazie ai gol di Moscardelli (su rigore), Salvi e Caturano staccano il pass per la semifinale. Inizio promettente per la formazione di Sottili che mette subito sotto i pugliesi, alla prima distrazione della retroguardia bassanese però gli stessi non perdonano: filtrante per Surraco e Bizzotto tagliato fuori, in area l’attaccante viene steso da Gian Maria Rossi, rigore ed espulsione per il nostro portiere, dal dischetto Moscardelli non sbaglia. Uno a zero e Bassano in dieci.

I nostri ragazzi in un primo momento sembrano accusare il colpo ma reagiscono presto, continuando a macinare gioco come all’inizio. Tuttavia un dato appare chiaro: in dieci e con la rete dello svantaggio appena subita, ci sono difficoltà a trovare non sono la via del goal ma anche a calciare in porta; un problema riscontrato purtroppo anche nel corso della “regular season” e oggi, contro un avversario di spessore e con un uomo in meno, divenuto ancor più difficile da risolvere. Bassano che tiene il pallino del gioco nella prima frazione ma Lecce che, nonostante il minor possesso palla è più abile a rendersi pericoloso.

Nella ripresa il copione sembra cambiare, con i salentini maggiormente presenti anche in fase di amministrazione del gioco, forse impauriti dalla non arrendevolezza del Bassano. La partita si spegne leggermente ma al 56’ è Salvi a scuotere l’ambiente, grazie ad un destro violento sotto la traversa che permette al Lecce di raddoppiare. Passivo pesante per Bizzotto e compagni. Sottili sembra crederci ancora, ma il goal non arriva.

Passano i minuti ed il Lecce crea molti pericoli, Moscardelli si concede anche qualche gioco di prestigio in più. Piovono inoltre ammonizioni dettate dalla difficoltà nel contenere le sfuriate dei padroni di casa. Allo scadere del recupero arriva anche il tris di Caturano, servito splendidamente da Moscardelli. Finisce così e per il Bassano sarà ancora Lega Pro. Per le valutazioni ci sarà tempo, ora c’è da smaltire la delusione per aver potuto soltanto sognare la serie B, al termine di una stagione durante la quale comunque voglia di lottare e determinazione non sono mai mancate.

Elia Lazzarotto