Bassano al “Via del mare” col coltello fra i denti

0

LECCE – BASSANO: DOMANI ALLE 15.30 LA SFIDA PER ACCEDERE ALLA SEMIFINALE PLAYOFF

Il meteo prevede una temperatura attorno ai 16-18 gradi in terra pugliese, noi siamo convinti però che a “Via del mare” ce ne saranno molti di più. Domenica infatti si gioca Lecce-Virtus Bassano, partita secca che vale l’accesso alle semifinali play-off. Un match da giocare con il coltello tra i denti, in uno stadio che nonostante sia stato ridotto da quarantamila a poco meno di ventimila posti (per questioni economiche e di sicurezza) di sicuro renderà il clima incandescente, e non potrebbe essere altrimenti nel calorosissimo sud Italia.
Ecco dunque cosa aspetta ai ragazzi di mister Sottili, un’intera città pronta a perdere la voce per sostenere i propri colori, uguali a quelli del Bassano. A mantenere la calma però, ci ha pensato Marcello Falzerano, che nel canale ufficiale della squadra, si è espresso in maniera sicura lanciando un messaggio che faccia da monito per domenica: l’esterno sostiene come sia fondamentale trasformare la tensione della sfida e la rabbia per la mancata promozione dell’anno scorso, in energia positiva. Sottili dunque cercherà di fare in modo che le insidie vengano sublimate e messe in campo sotto forma di rabbia agonistica.
Insidie dicevamo: questa partita ne nasconde molte. Gli attaccanti in particolare sono gente esperta ed avvezza al gol. Spicca il nome di Davide Moscardelli, che “bomberate” a parte è una vera mina vagante del reparto avanzato. Tuttavia secondo le “ultime” dai campi, potrebbe partire dalla panchina.
Il Lecce è una squadra sulla quale ad inizio stagione nessuno avrebbe scommesso. Erano cambiati allenatore e parte dei giocatori, con novità importanti anche in società. Mister Braglia ha saputo tirare fuori il meglio da quanto messogli a disposizione, ed il terzo posto finale in campionato ne è la conferma. Ora però, come il Bassano, i pugliesi ripartono da zero con gli spareggi promozione, consapevoli però della propria forza, ma anche che davanti a loro avranno una squadra parecchio affamata che venderà cara la pelle.

Elia Lazzarotto