Anche i “Vip” pagaiano sotto il Ponte. Dopo Francesca Michielin e Sammy Basso, tocca a Samuel Peron

0

Nel fine settimana in cui i canoisti azzurri si giocano la qualifica per Rio 2016, guidati tra gli altri in veste di tecnico dal campione olimpico di Barcellona 92 Pierpaolo Ferrazzi, originario di Valstagna, Bassano del Grappa si scopre terra di canoisti alla pari della Valbrenta.

Ciò che caratterizza però i molti canoisti “vip” bassanesi da quelli valligiani è che nel caso di Bassano City, l’obiettivo non sono le medaglie, ma il sostegno e il supporto al Ponte degli Alpini i cui lavori di restauro partiranno a breve. E così, tra un X Factor, un Sanremo e l’altro, Francesca Michielin alcuni giorni fa ha abbandonato per un attimo palco e microfono, impugnando la pagaia e navigando tra le campate del Ponte degli Alpini assieme al “capovoga” Ilario Baggio, in rappresentanza del Comitato “Aiutiamo il Ponte di Bassano”.

Pochi giorni più tardi, per niente intimorito da qualche goccia di pioggia, a salire sul K2 (inteso come kayak biposto e non come il famoso e omonimo monte) è stato Sammy Basso; il giovane di Tezze sul Brenta, dopo la Route 66, non ha avuto problemi a pagaiare tra una campata e l’altra, sempre con il sorriso e con la voglia, così come tutti i bassanesi, di rivedere il Ponte nuovamente in forma.

Il prossimo canoista “vip” pronto a pagaiare nelle vicinanze del Ponte, tempo e pioggia permettendo, sarà il ballerino Samuel Peron che già ieri, dalla terrazza che si affaccia sul monumento bassanese, ha voluto sostenere Bassano ed il suo monumento.

Insomma, verso Rio 2016, augurando agli azzurri della canoa di conquistare più posti olimpici possibili, il sostegno al Ponte e virtualmente anche allo sport italiano arriva anche da Bassano dove pagaia e kayak non sono più oggetti da guardare con sospetto; sono diventati invece, e continuano a diventarlo sempre di più giorno dopo giorno, strumenti e mezzi grazie ai quali vedere il mondo, e il Ponte, da angolature e prospettive del tutto nuove e spettacolari!

Buone pagaiate a tutti!

Si ringraziano per le foto Comitato “Aiutiamo il Ponte di Bassano” e Giò Tarantini