Volley, il Bassano sfiora il colpaccio e torna da Cerea con un punto d’oro

0

A Cerea le leonesse giallorosse escono sconfitte solo al quinto set, chiudendo il match con una prestazione comunque positiva. Ecco, nel dettaglio, i risultati e la cronaca della sfida giocata dal Brunopremi.com Bassano

Isuzu Cerea – Brunopremi.com Bassano 3-2 (25-19, 25-16, 22-25, 23-25, 15-13)

Isuzu Cerea: Borin, Brutti, Caruzzi, Poltronieri, Tollini, Pesarin, Lucchetti, Andreis, Romagnoli, Battois, Pericati (L). All. Bertolini
Brunopremi.com Bassano: Mason, Canton, Fucka R., Pais Marden, Tartaglia, Fucka T., Zanon, Stocco, Kosareva (K), Scanavacca (L). All.Martinez
Note. Arbitri: Serafin Denis e Cecconato Luca. Durata: 26′, 25′, 28′, 32′, 22′. Tot.2.25

Un punto d’oro e un’altra prestazione straordinaria. Questa in sintesi la serata in terra veronese del Brunopremi.com che, nella serata in cui Bergamo batte San Donà agganciando la squadra di Martinez a quota 17 in classifica, ottiene un punto a dir poco prezioso sul campo dell’Isuzu Cerea 8° in classifica. Le leonesse infatti vanno sotto 2-0 giocando sottotono, ma poi la strigliata di mister Martinez ottiene i suoi frutti, con capitan Kosareva e compagne che danno il meglio di set nel 3° e nel 4° parziale vinti con un carattere e una personalità da grande squadra. Al 5° set la battaglia tra le due squadre venete si decide al fotofinish con le veronesi brave a chiudere sul 15-13 per un 3-2 che regala due punti alle padrone di casa e un punto fondamentale in chiave salvezza alle bassanesi. L’unica notizia negativa della serata arriva dunque da Bergamo dove la Foppapedretti battendo 3-0 il Risarcire San Donà conquista 3 punti buoni per agganciare in classifica la squadra di Martinez a quota 17. Il quartultimo posto è salvo grazie al maggior numero di vittorie (6 contro 5) e questo consente alle leonesse di arrivare in leggero vantaggio allo scontro diretto in programma mercoledì 13 al PalaLungobrenta. La partitissima che può valere una stagione e che si sarebbe dovuta giocare domenica scorsa, era stata spostata per la convocazione in nazionale di Kosareva e pertanto si giocherà mercoledì 13 aprile (ore 19.30) al PalaLungobrenta di Cartigliano. La sfida tra le uniche due squadre che di fatto si possono ancora considerare in lotta per il quartultimo posto, e quindi per la salvezza, sarà senza dubbio fondamentale ma non ancora decisiva dal momento che al termine del campionato mancano ancora 4 giornate.

Tornando al match di sabato sera, nei primi due set il Bassano non è pervenuto e così in campo si sono visti tutte le 18 lunghezze che separano le due squadre in classifica: dopo un inizio di 1° set equilibrato le veronesi prendono il largo nella fase centrale portandosi dal 14-13 al 19-14, un break che di fatto decide un parziale chiuso senza affanni dal Cerea sul 25-19. Ancor più netto il dominio dell’Isuzu nel 2° set con il tabellone che fa già segnare +6 dopo pochi minuti (12-6) e +5 alla seconda sosta tecnica (16-11), prima del 25-16 finale che porta il computo dei set sul 2-0 in favore delle padrone di casa. Il risveglio delle leonesse nel 3° non è immediato perchè il Brunopremi.com finisce sotto 6-2 con il pubblico di casa che pregusta già una comoda vittoria per 3-0. Invece da qui in avanti capitan Kosareva e compagne accendono la luce recuperando lo svantaggio (11 pari), mettendo la freccia alla seconda sosta tenica (16-15) e allungando nel finale per il 22-25 che riapre l’incontro. Più equilibrato invece il 4° set con la squadra di Martinez che però continua a giocare con grande intensità: le due squadre danno vita a un testa a testa senza mai riuscire a staccarsi, salvo nel finale dove le leonesse si fanno raggiungere sul 22 pari, dopo essere state avanti 18-20, per poi inchiodare il risultato sul 23-25. Nel 5° set la partita resta divertente ed equilibrata con il Brunopremi.com che cambia campo avanti 7-8 e il Cerea che mette la freccia a un passo da un traguardo tagliandolo al fotofinisch sul punteggio di 15-13. Bassano subisce una sconfitta che porta in dote un punto d’oro e gioisce per la grande rimonta messa a segno su un campo difficile come quello di Cerea: ma la testa va subito alla sfida di mercoledì con la Foppapedretti Bergamo, un match che può valere una stagione.

Si ringrazia per la collaborazione Ufficio Stampa Bruel Volley Bassano