Rosatesi in pole position! L’esaltante 2016 sui kart di Giovanni e Luigi Zarpellon

0

Hanno tredici anni, sono rosatesi doc nonchè gemelli e sulle piste di tutta Italia, a bordo dei loro kart, sfrecciano che è una meraviglia. Giovanni e Luigi Zarpellon, figli di Daniele, anche lui appassionato ed ex pilota di kart, sono tra i protagonisti della stagione 2016 della Champion Kart, campionato monomarca targato Parolin Racing (azienda con sede a Romano d’Ezzelino) che porta alcuni tra i più forti giovani piloti italiani a sfidarsi sulle piste del nostro paese. Dopo aver aperto la stagione ad Adria, pochi giorni fa a Castelletto di Branduzzo è andata in scena la seconda tappa nella quale i due Zarpellon, in forza al Rally Team di Rosà non hanno deluso le attese e sono ora pronti a tornare ancor più agguerriti il 7 e 8 maggio nella sfida che porterà la Champion Kart a Cervia.

Luigi Zarpellon ha sbaragliato la concorrenza portando a casa la vittoria sia in prefinale che in finale; quarto posto conclusivo invece per Giovanni, ad un passo dal podio ma comunque sempre tra i migliori. Un weekend di successo aperto a piloti da tutta Italia. Rosà, e i suoi due “gemelli terribili” hanno fatto la loro parte, per il resto dei risultati di giornata e per il dettaglio della “Zarpellon race” ecco quanto accaduto:

Nella categoria Academy quello di Castelletto è stato sicuramente il week end di Luigi Zarpellon (Rallyteam) il quale, dopo aver lasciato la pole position nelle mani di Carlo Alberto Varini (Team Driver), portava a casa due solide vittorie sia nella Pre Finale che nella Finale. Per il pilota veneto la tappa pavese ha dunque confermato il suo ottimo stato di forma e il suo ruolo di principale pretendente al titolo 2016 di categoria. Alle spalle del leader si sono ottimamente comportati  Torregiani secondo in Finale, e lo stesso Varini, con quest’ultimo che sicuramente ambiva ad un risultato migliore della terza piazza finale dopo la pole ottenuta in qualifica.

Così come Zarpellon dominava la Academy così faceva nella Senior l’esperto pilota GT Valentino Fornaroli (Team Driver). Il piacentino è stato infatti per tutto il week il più veloce in pista facendo segnare il miglior crono in qualifica e andando a cogliere la vittoria in entrambe le manche. Alle sue spalle, a rendergli la vita più difficile, un sempre consistente e molto veloce Massimo Lo Bue (The Bull Racing) che si confermava pilota di grande esperienza e di grande affidabilità in ottica campionato. Sul terzo gradino del podio saliva il giovane Alessandro Grandi (Team Driver), mattatore assoluto ad Adria, che a Castelletto non riusciva però a replicare quanto fatto in terra veneta pur confermando un ottimo passo gara che gli valeva la vittoria della specifica classifica “Under”. Da segnalare l’ottima rimonta dall’ottava piazza in griglia dell’esperto Pelanconi, in grado di chiudere in quarta piazza assoluta la Finale, dopo aver resistito ai continui attacchi di Lucchese.

Alle consuete esibizioni dei “baby driver” della Promo Championkart (Baby Pre Agonistica) si sono, come di consueto, affiancati infatti i piloti delle categorie Mini Academy, Academy, Senior e Six Speed, che hanno dato vita ad un grande spettacolo in entrambe le manche di gara disputate Domenica 10 Aprile. Nella Promo Championkart i giovanissimi kartisti impegnati in pista si sono, come da programma, esibiti in una  serie di giri arricchiti da interessanti duelli che ne hanno esaltato le doti agonistiche e il corretto comportamento in pista. Il programma, creato “ad hoc” dalla Parolin Racing per avviare alla agonismo i “rookie” continua dunque ad essere uno dei cardini della manifestazione e ad entusiasmare il pubblico presente in pista esaltato dall’impegno dei giovanissimi debuttanti.

La combattuta categoria Mini Academy è stata, come di consueto, quella che ha lasciato tutti con il fiato sospeso sin sotto la bandiera a scacchi. Lo spettacolo è iniziato a farsi “caldo” sin dalle qualifiche con Pujatti (Team Driver) autore della pole position, Fornaroli (Team Driver) e Forenzi (Foo Drivers) che si scambiavano la prima posizione a suon di giri veloci e con distacchi sul giro ridotti a pochi millesimi. Dopo la meritata vittoria nella Pre Finale, Pujatti doveva però cedere le armi al rimontante Forenzi nella Finale riuscendo però, a sua volta, a soffiare la piazza d’onore al veloce compagno di team Fornaroli, approfittando del sorpasso dello stesso Forenzi a quest’ultimo compiuto proprio all’ultimo giro. Forenzi è stato il pilota che più sicuramente più ha impressionato in Finale, a fronte dell’ottima rimonta messa in opera dopo essere scattato dalla quinta posizione in griglia. Nella speciale classifica, interna alla Mini Academy, denominata “Rookie” riservata ai piloti sino a 9 anni, la vittoria è andata a Pujatti davanti ai due piloti stranieri Norheim e a Al Daheri.

Nella Six Speed il dominatore incontrastato è stato Favaro (Team Driver), autore della pole position (poi cancellata dai Commissari Tecnici a seguito delle verifiche tecniche post qualifica) e di due assoli nelle due manche di gara. Per Amendola nessuna chance di poter tenere il ritmo del pilota del Team Driver pur facendo segnare tempi di tutto rispetto sia in qualifica che in gara. Week end sfortunato per Alogna vittima di problemi tecnici che lo hanno subito estromesso dalla lotta per la possibile vittoria.

Ad arricchire e a dare lustro al Round 2 della Championkart da segnalare la presenza del Sindaco di Castelletto di Branduzzo (PV), Antonino Lo Verso, che ha voluto premiare in prima persona i vari protagonisti delle quattro categorie scese in pista nel week end.

La Championkart si prende ora circa un mese di sosta per tornare in pista il 7-8 Maggio 2016 sulla pista Happy Valley di Cervia in occasione del Round 3.

Per le foto fotodieventi.it, si ringrazia per la collaborazione ufficio stampa Champion Kart.