Mondiali di hockey under 18: Italia ko anche contro la Slovenia

0

Nella prima giornata del Campionato Mondiale continua la cavalcata positiva dell’Ungheria, che batte l’Ucraina per 6-2, e del Giappone, che supera di misura per 1-0 la Corea del Sud. Male invece per l’Italia che perde per 4-2 con la Slovenia e in classifica resta ancora a bocca asciutta.

QUI ITALIA. Stesso film con, purtroppo, lo stesso finale. Come ieri sera contro il Giappone l’Italia, avanti per 2-0, si fa prima raggiungere e poi superare, questa volta dalla Slovenia che non ha nemmeno fatto “grandi numeri” per vincere. La gara inizia con una carica di Gios che comunque risulta regolare, non vale lo stesso per Vinatzer che finisce in panca puniti per sgambetto al 49’’. L’Italia colleziona un’altra penalità all’8’18’’ con Berger per ginocchiata. E proprio lo spettacolare gol di Berger – su passaggio di Gios – sblocca la situazione all’8’37’’ a favore del team italiano. Arriva anche il bis per la squadra azzurra: al 16’27’’ capitan Fink beffa Kogovsek e insacca con l’aiuto di Berger e Oberrauch, 0-2 e tempo che finisce così. Anche nel secondo periodo la Nazionale di coach Gschliesser risulta fallosa: 2’ a Gios (al 38’’) e a Galassiti (al 4’26’’). Al 7’18’’ rimane a terra Vinatzer a causa di una brutta carica dello sloveno Petek; l’azzurro esce e viene portato in ospedale mentre Petek rimedia 5’ e penalità partita. Pur essendo in inferiorità numerica la Slovenia pressa e alla fine realizza con Sodja al 13’14’’. Un duro colpo per l’Italia che fatica e non concretizza. Passano solamente 6’’ del terzo periodo e Berger è già fuori per colpo di bastone. La Slovenia sente la pressione del risultato che non si sblocca, arriva quindi un’alta carica che fa male, questa volta ai danni di Leitner che batte la testa, per fortuna nulla di grave per lui. Al 10’53’’ la Nazionale balcanica pareggia, 2-2 al con Ban. Stessa scena già vissuta all’esordio azzurro contro il Giappone quando gli italiani, in vantaggio per 2-0, si sono fatti prima raggiungere, poi superare. E infatti va proprio così: al 16’12’’ la Slovenia mette la freccia e sorpassa prima con Drozg e, approfittando della superiorità numerica con la penalità data a Berger, incrementa il vantaggio al 16’46’’ con Ban. Premiati come best player Fink (Italia) e Sodja (Slovenia).

LE ALTRE GARE. Prosegue il trend positivo dell’Ungheria che, dopo la vittoria di ieri ai danni della Corea del Sud, batte per 6-2 anche l’Ucraina. Parte bene il team ucraino che spiazza la squadra di coach Williamson e segna la prima rete al 5’16’’ con Mazur. Da qui è la Nazionale ungherese a prendere in mano le redini del gioco prima pareggiando con Revesz al 6’20’’, poi passando in vantaggio con Almasi al 13’27’’. Diversa la storia nel secondo periodo con gli ucraini che vendono cara la pelle e trovano il 2-2 con Lesnikov al 5’47’’. Il terzo periodo si rivela quindi quello decisivo, lo sanno bene gli ungheresi che infilano ben quattro gol: al 5’10’’ e al 15’ 42’’ con Kiss, al 18’57’’ con Kreisz (a porta vuota) e al 19’27’’ con Horvath. Premiati come best player Kovacs (Ungheria) e Dyachenko (Ucraina). Nel secondo match della giornata il Giappone prosegue la cavalcata positiva con il successo per 1-0 sulla Corea del Sud. A rompere il ghiaccio è la squadra del Sol Levante che realizza una bella rete (resterà l’unica della partita) al 10’11’’ con Arai. Nel secondo e nel terzo tempo i giapponesi pattinano veloci e provano a sfruttare i contropiede, senza però riuscire a realizzare; la Corea del Sud difende bene, ma non trova la rete in grado di riaprire i giochi. La gara finisce quindi a favore della Nazionale giapponese per 1-0. Premiati come best player Tea Kyung Kim (Corea del Sud) e Koda (Giappone).

INFO. Tutte le partite del Mondiale Under 18 hanno ingresso gratuito. È possibile seguire gli sviluppi e i risultati in tempo reale sulla pagina Facebook dedicata “IIHF World Championship Asiago” e sugli account Twitter e Instagram “Asiago 2016”. Questo è il sito internet ufficiale: www.hcasiagojunior.it/asiago2016.

CLASSIFICA: Ungheria e Giappone 6 punti; Ucraina e Slovenia 3 punti; Italia e Corea del Sud 0 punti.

Slovenia 4

ITALIA 2

Slovenia: Sotlar (Kogovsek); Voh, Klofutar, Urukalo, Jugovic, Stojan, Brus, Petek, Leben; Kujavec, Sever, Tislar, Rajsar, Sersen, Brglez, Sturm, Drozg, Svetina, Sodja, Ban. All. Kern

Italia: Quagliato (de Silvestro); Forte, Gios, Fink, Berger, Spinell, de Francesco, Leitner, Vinatzer, Kasslatter, Bergmeister, Oberrauch, Spitaler, Trivellato, Galassiti, Gasser, Pfostl, Spornberger, de Dona, Zerbetto, Topatigh. All. Gschliesser

arbitri: Nalivaiko (Blr), Kohlmuller (Ger) e Stupak (Kaz)

reti: pt 11’23” Berger (I) 16’27” Fink (I); st 13’14” Sodja (S); tt 10’53” Ban (S) 16’12” Drozg (S) 16’46” Ban (S)

PROGRAMMA CAMPIONATO MONDIALE U18 MASCHILE:

Lunedì 18 aprile

13.30 Corea del Sud-Ungheria 2-6 (0-1, 1-1, 1-4)

17.00 Ucraina-Slovenia 3-1 (1-1, 1-0, 1-0)

20.30 Italia-Giappone 2-3 (2-0, 0-2, 0-1)

Martedì 19 aprile

13.30 Ungheria-Ucraina 6-2 (2-1, 0-1, 4-0)

17.00 Giappone-Corea del Sud 1-0 (1-0, 0-0, 0-0)

20.30 Slovenia-Italia 4-2 (0-2, 1-0, 3-0)

Mercoledì 20 aprile: DAY OFF