L’Orange 1 aspetta Oderzo. Unico obiettivo: la vittoria

0

PENULTIMO APPUNTAMENTO CASALINGO PER IL BASSANO

L‘Orange1 aspetta Oderzo al Palangarano per mantenere vive le speranze di salvezza. Ultimi in solitaria i giallorossi  hanno solo un’obiettivo:  abbandonare questa scomoda posizione per evitare la retrocessione diretta.

Dopo la partita contro Oderzo il calendario proporrà agli uomini di Corà  trasferta a Monfalcone, l’impegno casalingo contro Spilimbergo ed il derby vicentino ad Arzignano. Tutti match alla portata, a patto però di ritrovare quella identità di squadra e quel minimo di continuità che nel girone di andata avevano permesso ai bassanesi di togliersi più di qualche soddisfazione.

Ad Angarano, domenica, arriva una squadra fisica, esperta, profonda, che all’andata era riuscita a rifilare una sonora lezione ai bassanesi.  Oderzo dispone di elementi di assoluta esperienza come Causin (16 punti di media per l’ex Reyer) e Basei (16 punti e 10 rimbalzi a partita), forse il miglior lungo del girone. Ai due dà una grossa mano l’altro lungo Raminelli, che produce 12 punti e strappa 9 rimbalzi a gara. Buono anche l’impatto del neo-acquisto Ciman, ingaggiato dopo l’infortunio di Palombita e che si sta confermando pericoloso tiratore dall’arco, da dove tira col 40%. Il vicentino Crestani ed il play tascabile Cerniz completano le rotazioni di coach Battistella, subentrato in corso d’anno a Teso. Impegno che si preannuncia non facile per l’ Orange1, che dovrà mostrare tutto l’orgoglio e la voglia di portare a casa i due punti per levarsi dalle sabbie mobili.

(In collaborazione con l’Ufficio stampa Orange1)