Ai mondiali di hockey ghiaccio di Asiago Italia ko contro l’Olanda. Domani arriva la Lettonia!

0

Nella seconda giornata del Campionato Mondiale Senior Femminile vanno a punti l’Ungheria, che supera la Lettonia e si piazza in testa alla graduatoria a quota 6 punti in solitaria, il Kazakistan, che batte di misura la Cina e l’Olanda che beffa l’Italia ai rigori grazie a una spaziale De Jong.

QUI ITALIA. L’Italia, forte del successo ottenuto nella prima gara contro la Nazionale cinese, scende sul ghiaccio agguerrita e con la voglia di portare a casa i tre punti in palio che significherebbero la testa del girone assieme alle colleghe dell’Ungheria. Le azzurre sbagliano due occasioni da gol con De la Forest e una con Furlani. E proprio quest’ultima, quando mancano poco più di due minuti dalla fine del tempo, va a sedersi in panca puniti per gancio con bastone. Nel primo tempo fa anche il suo esordio in maglia azzurra l’asiaghese Anita Muraro, reduce da una medaglia d’argento ai Giochi Olimpici Giovanili. Nella seconda frazione il gioco si fa movimentato, le azzurre combinano qualche pasticcio, ma l’Olanda risulta parecchio fallosa: prima atterra Mattivi, poi Carignano. Replica Dalpra con una gomitata e finisce in panca puniti per carica scorretta. Ne approfittano le avversarie per segnare con Van Nes all’11’01’’. La lezione non serve perché pochi minuti dopo è Bettarini a rimediare due minuti per un’inutile carica scorretta. L’Italia è in difficoltà, subisce un palo. Elliscasis esita troppo e sbaglia da sola davanti alla porta, il periodo finisce sull’1-0. Nel terzo tempo Furlani non riesce a concretizzare in power play, la gara è fallosa e all’8’48’’ Zwarthoed rimedia penalità partita per un brutto fallo sull’azzurra Carignano che esce zoppicando. L’Italia si sveglia e trova il pareggio con De la Forest al 10’08’’. Le olandesi perdono la testa: due minuti di penalità anche a Harmes per eccessiva durezza (13’44’’) e a Keijzer per carica con bastone. Dalpra sbaglia sola davanti a Van Leeuwen e si va all’overtime. Gius cerca la rete al 2’30’’, ma il portiere olandese non si lascia sorprendere; Mattivi finisce in panca puniti per sgambetto al 3’25’’, l’Italia rischia molto, ma riesce a trascinare il match ai rigori. Qui Larger fa ben sperare e segna; nulla di fatto per Hermes, Furlani, Wielenga, DalPra, infine replica De Jong: 1-1. Poi è quest’ultima a tirare il rigore decisivo. Premiate come best player Klutz (Italia) e De Jong (Olanda).

LE ALTRE GARE. In questo Mondiale continua a convincere la giovane Ungheria (età media 19 anni) che, dopo aver superato l’Olanda nella prima giornata di gare, ha la meglio anche sulla Lettonia (anch’essa reduce da un successo all’esordio con il Kazakistan) per 2-5. Ad inaugurare il match con un gol è l’ungherese Medgyes che fa tutto da sola e trova la rete al 2’17’’; una manciata di minuti dopo (6’15’’) la imita la compagna di squadra Horvath: 0-2. Nel secondo tempo replica la Lettonia al 5’42’’ con Bicevska, ma la compagine di coach Marton non ci sta e trova il terzo gol con Ronai: 1-3. Nell’ultimo periodo l’Ungheria allunga le distanze trovando la quarta rete al 6’48’’ con Trencsenyi e l’ultima con Brgles al 15’17’’, inframmezzate dall’acuto di Koka al 10’08’’ (buona prestazione per lei). Premiate come best player Medgyes  (Ungheria) e Petersone (Lettonia). Il secondo appuntamento della giornata ha visto sul ghiaccio Cina e Kazakistan, la gara finisce a favore del team kazako 1-2. Dopo un primo tempo abbastanza piatto e senza reti, al primo minuto del secondo periodo arriva un’occasione d’oro per il Kazakistan che potrebbe sfruttare le due penalità inflitte ad altrettante giocatrici dell’estremo Oriente. Nulla di fatto, ma il team del ct Maltsev trova comunque il gol del vantaggio con Tukhtieva al 16’01’’. Terzo periodo più movimentato con la Cina che pareggia all’ 11’25’’ e il Kazakistan che replica subito dopo con Fux (11’49’’). Premiate come best player Wang (Cina) e Tukhtieva (Kazakistan). Al termine della seconda giornata della manifestazione iridata, dunque, la quotata Nazionale cinese resta ancora a bocca asciutta.

INFO. Oggi giornata di riposo, si riprende giovedì con il seguente programma: ore 13.30 Olanda-Cina; ore 17.00 Kazakistan-Ungheria; ore 20.30 Lettonia-Italia. Tutte le partite del Mondiale avranno ingresso gratuito. Sarà possibile seguire gli sviluppi e i risultati in tempo reale sulla pagina Facebook dedicata “IIHF World Championship Asiago” e sugli account Twitter e Instagram “Asiago 2016”. Questo è il sito internet ufficiale: www.hcasiagojunior.it/asiago2016.

OLANDA      2

ITALIA          1 ai rigori

Italia: Klotz (Pompanin); Mattivi, Ricca, Saletta, Ballardini, Zaccherini, Furlani, Bettarini, de la Forest de Divonne, Muraro, Larger, Battisti, Galtieri, Orlandini, Carignano, Stocker, Campo Bagatin, Dalpra, Zandegiacomo Mistrotofolo, Elliscasis, Gius. All. Marco Liberatore.

Olanda: Van Leeuwen (Bos); Martens, Huisman, Hamers, Hardenbol, Milders, Keijzer, Wortel, Haverkorn van Rijsewijk; Van Nes, Tjin-A-Ton, Tegelaar, Wielenga, Zwarthoed, de Jong, Barton, Schollaardt, Barbier, Dijkema, Van der Zande, Flink. All. Joep Franke.

Arbitri:  Celarova (Svk), Price (Usa) e Strohmenger (Ger)

Reti:  pt —; st 11’01” van Nes (Ned);  tt 10’18” de la Forest de Divonne (Ita); ot –; rigore decisivo de Jong (Ned).

LE GARE DI OGGI

ore 13.30 Lettonia-Ungheria 2-5 (0-2, 1-1, 1-2)

ore 17.00 Cina-Kazakistan 1-2 (0-0, 0-1, 1-1)

ore 20.30 Olanda-Italia 2-1 (0-0, 1-0, 0-1, 0-0, 1-0)

MERCOLEDì 6 APRILE 2016: Giornata di riposo

LA CLASSIFICA: Ungheria 6 punti; Italia 4 punti; Lettonia e Kazakistan punti 3; Olanda 2 punti; Cina 0 punti.

FOTO ROBERTA STRAZZABOSCO