Brunopremi.com Bassano sconfitto con onore in casa del LeAli Padova

0

La squadra di Martinez gioca bene ed esce sconfitta 3-1 ma tra gli applausi dal difficile campo della seconda forza del campionato. Perde anche la Foppapedretti Bergamo, per cui a due giornate dal termine il vantaggio sul terzultimo posto resta sempre di 4 lunghezze

LeAli Padova – Brunopremi.com Bassano 3-1 (25-20, 21-25, 25-23, 25-21)

LeAli Padova Volley Project: Angelini, Marangoni 1, Avenia 7, Moro, Donato (L), Colanardi, Crepaldi 9, Lunardi, De Bortoli 18, Cheli 9, Secco (K) 16, D’Ambros (L), Caneva 7. All. Scanferla
Brunopremi.com Bassano: Mason 1, Canton 5, R. Fucka 11, Pais Marden 3, Tartaglia 12, Cusmano, T. Fucka 7, Zanov, Stocco 9, Kosareva (K) 22, Arboit (L), Scanavacca (L), Tommasin. All. Martinez.
Arbitri: Claudio Conti e Cesare Armandola

Sembra lontana anni luce la partita dell’andata in cui il LeAli Padova al PalaLungobrenta passeggiava vincendo con un sin troppo comodo 0-3. Quel Bassano, da poco finito nelle mani di Mario Martinez, era appena all’inizio di una crescita esponenziale che ha portato la squadra del tecnico argentino a far registrare numeri da record nel 2016. La dimostrazione di questa straordinaria crescita del gruppo giallorosso la si è avuta anche stasera al PalaSpiller di Padova perchè se è vero che alla fine ha vinto con merito la squadra decisamente più forte, ovvero il LeAli, alla fine le leonesse hanno giocato un’ottima partita uscendo sconfitte ma a testa alta dal campo della seconda forza del torneo. Ci sarebbe voluta un’autentica impresa per fare punti sul difficile campo di un LeAli che peraltro doveva vincere a tutti i costi per difendere il 2° posto in classifica e questa attualmente è una di quelle imprese per le quali il Brunopremi.com non è ancora attrezzato. Ma quello che contava di più in questo fine settimana era confermare le proprie qualità a confronto con una squadra più forte e soprattutto mantenere invariato il distacco dalla Foppapedretti Bergamo, cioè dalla zona retrocessione: missioni compiute entrambe perchè da un lato le leonesse hanno giocato una grande partita, dall’altro la squadra bergamasca ha perso in casa col Talmassons e pertanto a due giornate dal termine il vantaggio del Bassano resta sempre di 4 lunghezze. Si potrebbe già cominciare a fare dei calcoli, neppure troppo complicati se si pensa che alla squadra di Martinez basterebbe una vittoria per centrare la salvezza matematica oppure basterebbe sperare in una sconfitta della squadra lombarda. Eppure in casa Brunopremi.com l’intenzione è quella di affrontare le ultime due sfide con lo stesso spirito con cui si sono affrontate gran parte delle partite del girone di ritorno, ovvero senza fare calcoli e dando sempre il massimo.

Passando alla partita va detto che il LeAli ha vinto in maniera piuttosto netta il 1° set col punteggio di 25-20, ma forse la squadra di casa non si aspettava la veemente reazione delle bassanesi nel 2° parziale: la squadra di Martinez è scesa in campo senza alcun timore reverenziale, giocando un’ottima pallavolo e finendo per vincere con merito col punteggio di 21-25. Un set per parte dunque a conferma di un grande equilibrio in campo che perdura anche nel 3° set, senza dubbio il più combattuto del match: il LeAli fatica, ma la forza d’urto delle padovane alla fine fa la differenza e il Brunopremi.com deve arredersi sul 25-23, prima di perdere anche il 4° col punteggio di 25-21 per un 3-1 finale che consente al Padova di restare 2° e che consente al Bassano di fare un altro passo verso la salvezza. Sabato prossimo la squadra di Martinez sarà di scena a Trento contro l’Ata quintultimo in classifica, mentre l’ultima giornata è in programma sabato 7 maggio al Lungobrenta con il già retrocesso Risarcire San Donà.

Si ringrazia per la collaborazione ufficio stampa Brunopremi.com