Lisa Guidolin protagonista sui 400 ostacoli a Padova. Bene anche i saltatori in lungo!

0

Ancora successi per l’Atletica Nevi di Rossano Veneto protagonista nel fine settimana a Padova, dove si è svolto il Meeting Ludi del Bò, valido anche per mettere in luce i migliori atleti a livello universitario. E come spiegano con precisione gli stessi protagonisti del gruppo sportivo rossanese, il weekend non ha affatto deluso:

“Riscoprirsi a 24 anni può avere un sapore del tutto particolare ma decisamente piacevole: deve essere stato uno dei primi pensieri di Lisa Guidolin tesserata per la libertas SANP ma rossanese/rosatese e atleta del nostro vivaio – spiegano i dirigenti della società attraverso il portale ufficiale dell’Atletica Nevi – alla sua prima esperienza in assoluto sui 400hs stampa un ottimo 1’05″27 che le permette probabilmente di lasciarsi definitivamente alle spalle tanti problemi del passato e dare finalmente inizio alla sua seconda carriera (università permettendo).

La gara vede infatti la nostra atleta vincere partendo addirittura dalla serie meno titolata e di andarsi a prendere anche il titolo universitario. Ritmica semplice ma filante e finale da sistemare ma con tante buone sensazioni per la nostra ostacolista lasciano pensare a un possibile miglioramento nelle prossime uscite…speriamo! Buon esordio anche per l’allieva primo anno Ambra Scalco, compagna di allenamenti che ferma il cronometro a 1’14″49. Show e tutti personali dalla pedana del lungo: Alessandro Franceschini impiega due salti per carburare, accede alla finale con 6,66 per poi portare il primato personale a 6,82 nella finale che gli vale il terzo posto. Andrea Costa balza subito al primo salto a 6,72 suo nuovo primato personale (ventoso), poi per provare giustamente a sfruttare la giornata piazza cinque nulli di seguito alcuni dei quali millimetri e molto lunghi.

Fa festa anche Carlo Paolin per la prima volta sopra i 6 metri con 6,01 (ventoso) e una serie molto regolare, come pure in progresso anche Giacomo Zampese allievo al primo anno che piazza 5,98 (ventoso). Nel lungo femminile 4,95 per Arianna Franceschini mentre da segnalare il PB di Francesca Cappello con 4,76. Della gara anche Chiara Baggio e Natasha Scalco rispettivamente 4.39 e 4.19. Nell’alto discreto esordio di Sofia Marin con 1,35 mentre ottime impressioni hanno dato Arianna Siviero in uno splendido 400 corso in 1’03″19 e gli 800 di Anna Zara che ferma il crono su 2’37″78 entrambe vincitrici del titolo provinciale allieve sulla distanza, saranno le nostre punte di diamante in vista dei campionati regionali di società di categoria. Ingiudicabili i 100 metri sia al maschile che al femminile per il vento contro; sono invece molto buone le prove degli astisti Scapin e Bano rispettivamente al personale con 4,00m e 4,10m. Nel giavellotto esordio anche per Martina Comin con 22 metri.”

Bene così Nevi Rossano, avanti su questa strada!