Ad Asiago terza sconfitta per gli azzurrini! Al mondiale under 18 vince l’Ungheria

0

Nulla di fatto per l’Italia che resta a bocca asciutta anche il questa terza giornata di Mondiale. Dopo le sconfitte con Giappone e Slovenia, arriva il terzo stop per gli azzurri, questa volta per mano del quotato team ungherese

Nella terza giornata del Campionato Mondiale continua la cavalcata positiva dell’Ungheria che batte l’Italia per 7-1 e mantiene la testa della classifica a quota 9 punti assieme al Giappone. Quest’ultimo supera per 1-4 la Slovenia. Male invece la Corea del Sud che cede per 3-6 all’Ucraina.

QUI ITALIA. Nulla di fatto per l’Italia che chiude la terza giornata della competizione iridata con un’altra sconfitta. Dopo Giappone e Slovenia, dunque, arriva il terzo stop questa volta per mano del quotato team ungherese che supera gli azzurri per 7-1. La gara si fa subito in salita per l’Italia che, senza Vinatzer out dopo l’infortunio alla spalla occorso nella partita di martedì sera con la Slovenia, deve fare i conti con la prima rete ungherese di Nagy già al 2’46’’. I magiari incrementano al 9’52’’ con Szita: 2-0. L’Italia, pur faticando, riesce ad accorciare le distanze con il gol di Spitaler al 17’18’’, ma l’Ungheria controbatte subito dopo con Peter al 17’57’’: 3-1. Nel secondo periodo gli azzurri affrontano il match con un po’ più di aggressività e ne scaturiscono alcuni tiri in porta che però, come quello di Berger al 11’27’’, non vanno a buon fine. Realizza invece poco dopo la squadra di coach Williamson all’11’40’’ con Kreisz. La Nazionale magiara incrementa la dose nel terzo tempo al 5’48’’ con Almasi e al 6’11’’ con Horvath; coach Gschliesser cambia il goalie, fuori Quaglia dentro De Silvestro. Penalità al 13’37’’ per De Donà e al 14’32’’ per Gios. La gara si chiude al 17’37’’ con Revesz che firma il 7-1 finale. Premiati come best player Gios (Italia) e Szita (Ungheria).

LE ALTRE GARE. Prosegue il trend positivo del Giappone che si porta a quota nove punti in classifica grazie alla vittoria per 1-4 sulla Slovenia. Inizia subito alla grande la Nazionale giapponese che trova due reti nei primi 3’ di gioco: all’1’58’’ con Sawade e al 2’48’’ con Igari. Coach Kern decide quindi di sostituire il portiere, esce Sotlar entra Kogovsek. Arriva anche la terza rete all’8’33’’ e la squadra balcanica chiede il time out. Occasioni da gol anche nel secondo tempo per il team del Sol Levante, ma nessuna va a buon fine. A spuntarla è invece la compagine slovena con Svetina al 13’12’: 1-3. Si arriva al terzo periodo con il Giappone che incrementa il vantaggio al 3’55’’ con Sawade. All’8’54’ l’arbitro assegna un rigore alla Slovenia, ma Drozg sbaglia il tiro. La situazione s’inverte al 16’01’’ con il penalty assegnato al Giappone: tira Sawade, ma anche lui sbaglia. Premiati come best player Kogovsek (Slovenia) e Sawade (Giappone). La seconda gara della giornata vedeva opposte Corea del Sud e Ucraina, ha la meglio quest’ultima per 3-6. Rompe subito il ghiaccio il team ucraino che al 2’45’’ segna con Mazur, replica la compagine coreana al 5’40’’ con Juhyung Lee: 1-1. La gara prosegue sul filo della parità finché Stupak, assistito da Mazur e Grygoryev, non trova al 16’43’’ la segnatura dell’1-2 in situazione di superiorità numerica. Prima della fine del tempo finisce in panca puniti con 5’ e penalità partita l’ucraino Shvachka. Secondo periodo intenso con la Corea che trova il pareggio al 7’35’’ con Jung Woo Kim e il team di coach Alipov che ribatte al 9’11’’ e sorpassa al 15’18’’ con Denyskin, 2-4. Il vantaggio s’incrementa con l’ottima azione dell’attaccante ucraino che segna la sua personale tripletta al 12’18’’. Sigla l’ultimo gol per l’Ucraina Ruban al 15’38’’, infine accorcia le distanze Chong Min Lee al 16’33’’. Negli ultimi due minuti di gioco gli animi si scaldano e piovono le penalità, inclusa quella di partita per il coreano Park. Premiati come best player Jung Woo Kim (Corea del Sud) e Denyskin (Ucraina).

INFO. Tutte le partite del Mondiale Under 18 hanno ingresso gratuito. È possibile seguire gli sviluppi e i risultati in tempo reale sulla pagina Facebook dedicata “IIHF World Championship Asiago” e sugli account Twitter e Instagram “Asiago 2016”. Questo è il sito internet ufficiale: www.hcasiagojunior.it/asiago2016.

CLASSIFICA: Giappone e Ungheria 9 punti; Ucraina 6 punti; Slovenia 3 punti; Italia e Corea del Sud 0 punti.

Ungheria 7

Italia 1

Ungheria: Szeles (Kovacs); Fejes, Szecsi, Bukor, Vas, Bugar, Szabo, Erdely, R. Kiss; Szita, Revesz, Kreisz, Almasi, Toth, Majoross, Molnar, Szigeti, P. Kiss, Horvath, Nagy, Peter. All. Williamson

Italia: Quagliato (de Silvestro); Forte, Gios, Fink, Berger, Spinell, de Francesco, Leitner, Kasslatter, Bergmeister, Oberrauch, Spitaler, Trivellato, Galassiti, Gasser, Pfostl, Spornberger, de Donà, Zerbetto, Topatigh. All. Gschliesser

arbitri: Marczuk (Pol), Pointel (Fra) e Stupak (Kaz)

reti: pt 2’46” Nagy (U) 9’62” Szita (U) 17’18” Spitaler (I) 17’57” Peter (U); st 11’40” Kreisz (U); tt 5’48” Almasi (U) 6’11” Horvath (U) 17’37” Revesz (U)

PROGRAMMA CAMPIONATO MONDIALE U18 MASCHILE:

Lunedì 18 aprile

13.30 Corea del Sud-Ungheria 2-6 (0-1, 1-1, 1-4)

17.00 Ucraina-Slovenia 3-1 (1-1, 1-0, 1-0)

20.30 Italia-Giappone 2-3 (2-0, 0-2, 0-1)

Martedì 19 aprile

13.30 Ungheria-Ucraina 6-2 (2-1, 0-1, 4-0)

17.00 Giappone-Corea del Sud 1-0 (1-0, 0-0, 0-0)

20.30 Slovenia-Italia 4-2 (0-2, 1-0, 3-0)

Mercoledì: day off

Giovedì 21 aprile

13.30 Slovenia-Giappone 1-4 (0-3, 1-0, 0-1)

17.00 Corea del Sud-Ucraina 3-6 (1-2, 1-2, 1-2)

20.30 Ungheria-Italia 7-1 (3-1, 1-0, 3-0)

Venerdì 22 aprile

13.30 Slovenia-Corea del Sud

17.00 Giappone-Ungheria

20.30 Ucraina-Italia