Paolo Ceccon vola rapido tra le onde slovene. Il canoista valligiano punta a “Rio 2016”

0

Lo avevamo lasciato a caccia della forma migliore per iniziare al meglio la stagione! E lo troviamo, nel weekend pasquale, primo nella prova open all’internazionale di Solkan, in Slovenia. Stiamo parlando di Paolo Ceccon, il canoista dagli occhi di ghiaccio originario di Valstagna, portacolori del CCKValstagna e cresciuto tra le acque del Brenta che in questo 2016 proverà a staccare il pass per le olimpiadi di Rio de Janeiro 2016 nella categoria del C1. Gli avversari, anche in campo nazionale, sono di livello; ma Paolo Ceccon oggi ha sbaragliato la concorrenza, italiani compresi, avvicinandosi di molto agli standard necessari per volare a Rio.

Meglio di lui oggi, in chiave azzurra, ha fatto il veronese Raffaello Ivaldi ma la sfida, tutta in salsa veneta, è lanciata. Gli altri pretendenti al posto olimpico sono due: il Forestale di Subiaco (Lazio) Roberto Colazingari che oggi è incappato in una giornata no e il bolognese Stefano Cipressi, fermato però proprio in questi giorni da un infortunio.

Nella gara open è dunque Paolo Ceccon, portacolori del CCKValstagna ad imporsi con il tempo di 96.70. Un riscontro cronometrico che nella classifica “aggregata” delle due distinte graduatorie (ranking internazionale e open) permetterebbe a Ceccon di inserirsi in settima posizione, subito alle spalle di Ivaldi. Quattordicesimo posto invece per Roberto Colazingari con il Forestale di Subiaco che manca l’accesso alla top ten per le troppe penalità accumulate in semifinale (4 secondi). Per quanto riguarda invece l’ “ICF race” Raffaello Ivaldi, portacolori del CC Verona, chiude in sesta posizione con il tempo di 95.88 e 2 secondi di penalità che lo portano a 5.17 di distanza da Benjamin Savsek, sloveno che vince l’oro davanti ai connazionali Luka Bozic e Anze Bercic.

Risultati completi al link http://siwihome.azurewebsites.net/canoe123/live?SessionKey=slocanoe.1049