Bassanesi protagonisti alla “Gran Corsa” Milano-Sanremo, ricordando Girardengo

0

Bassanesi protagonisti alla seconda tappa della Gran Corsa Milano Sanremo, come racconta uno degli organizzatori, Luca Maria Chenet, cuore pulsante della manifestazione e ideatore di uno degli eventi più suggestivi dell’intero panorama ciclistico nazionale:

“Ebbene, anche il Turchino non fa più paura per i Gran Corsini. Oggi, a scollinamento avvenuto, i visi erano sicuramente più distesi, ma il più disteso di tutti era quello di Pappalardo Paolo, che è stato il primo a transitare “vittorioso”, per modo di dire, sul Passo del Turchino.

Ma prima delle pedalate per il passo, ci sono stati 3 momenti che anno reso particolare questa giornata.

Primo fra tutti gli auguri ad una leggenda della “Milano–Sanremo”: Costante Girardengo, che proprio oggi avrebbe festeggiato il suo 123°compleanno, visto che oggi è il giorno in cui è nato. Gli auguri sono stati simbolicamente fatti deponendo una corona sul cippo a Rivalta Scrivia, nel punto esatto in cui il 19 marzo 1918, Girardengo andava in fuga per vincere la sua prima “Milano-Sanremo”. Ed è proprio da quel punto che partì in fuga con quella da tutti è considerata la più lunga fuga delle fughe alla “Milano-Sanremo”.

Il secondo momento è stato il passaggio di fronte al “Museo dei Campionissimi” di Novi Ligure, dove nel proprio interno si possono ammirare biciclette entrate a pieno diritto nella storia. Il terzo non poteva che essere il Passo del Turchino, qui per tutti la soddisfazione ha raggiunto il massimo. Per la cronaca nessuno è salito in auto o si è fatto trainare, perché sarebbe stato una sorta di “tradimento del ciclista” affrontare in auto tratti di questo incredibile percorso che collega Milano a Sanremo.

Terminata la discesa, che porta a Genova Voltri, è iniziata la pedalata verso Varazze.

Leggero ritardo accumulato ma alle 15:45, Varazze veniva “spruzzata” di storia con l’arrivo dei Gran Corsini. Sosta di rito al monumento dedicato a Fausto Coppi, per poi prendere la strada per Finale Ligure, sede di arrivo della seconda tappa di questa splendida “GRAN CORSA di Primavera da Milano a Sanremo”. L’arrivo a Finale Ligure in piazza Vittorio Emanuele II, è stata una piacevole sorpresa anche per chi in piazza era li solo per un aperitivo.

Dopo un po’ di “passerella” tutti al Lido Resort per una doccia e di corsa poi a cena in uno splendido ristorante della zona. Durante la cena è stato consegnato il diploma ad ognuno di “GRAN FINISSUER 2016”, con tanto di patch in cuoio. Domani ultimo tratto, 75 km da affrontare in serenità, gustandosi ogni centimetro di questa splendida SS1 “Aurelia” fino a Sanremo. Arrivo previsto per le 13:00 sotto allo striscione di quello che sarà il traguardo dei professionisti verso le 16:00.Non sappiamo chi vincerà la “Milano-Sanremo” tra i professionisti, ma sappiamo già adesso chi vincerà la “GRAN CORSA di Primavera da Milano a Sanremo” 2016: IL CICLISMO.”