Sind fuori dall’Europa ma a testa alta

0

VIC TROPPO FORTE, GIALLOROSSI SCONFITTI 8-5

Il Sind saluta a testa alta l’Europa, sconfitto  8-5 dai catalani del Vic. Tutt’altra cosa rispetto alla bassotta rimediata, mesi fa,  in terra iberica. Al Palasind passano subito i padroni di casa, con Tataranni che insacca da distanza ravvicinata. Non tarda il Vic a pareggiare i conti, la rete del momentaneo pareggio porta la firma di Mia Ordeig che si ripete poco dopo. Il Sind risponde con un bel tiro di Nicoletti che lambisce il palo. Il pari e’solo rinviato: ancora un tiro a mezza altezza di Nicoletti e grandissimo goal di Tataranni che insacca al volo.

La partita e’piacevole, il Bassano la gioca alla pari con i quotatissimi biancorossi ospiti. Piacevolissima la percussione di Gimenez che si beve letteralmente la difesa, ma il suo tiro viene murato dal portiere catalano. In gran spolvero anche Amato, ma la sua conclusione si schianta sul palo. La prima frazione si conclude con un fortunoso goal del Vic quasi allo scadere, per la rete del vantaggio che chiude cosi’il primo tempo. Nei secondi 25 minuti mister Marzella da’spazio in porta a Sgaria. Il Sind soffre un leggero calo di tensione agonistica e il Vic ne approfitta, ampliando il proprio margine di vantaggio portandosi sul 5-2 (Casas e Bancells).

Il premio simbolico del miglior goal resta pero’in casa giallorossa, e se lo aggiudica Tataranni che insacca dopo un’azione personale dalla media distanza un tiro fortissimo che finisce all’incrocio dei pali. Il Vic cresce, mostrando tutto la qualità di cui e’in possesso ed allunga sul 6-3. Gimenez non concretizza una punizione di prima, un missile terra-aria di Ferran prima, ed un tiro di Casas successivamente, chiudono definitivamente il match a tre minuti dal termine portando lo score sul 8-3. Bassano vuole chiudere bene e ci riesce nei secondi finali: rigore trasformato da Nicoletti a un minuto e 20 dalla fine, poi il definitivo 5-8 di Gimenez che proprio allo scadere ribatte in rete una punizione di prima inizialmente respinta dal portiere ospite.
Nemmeno il tempo di archiviare l’avventura europea e per Nicoletto &Co. è già tempo di rituffarsi in campionato. Martedi’, alle ore 20.45, arriva il Breganze per il big match della giornata (all’andata finì 4-4).

(Si ringrazia per la collaborazione l’Ufficio Stampa Hockey Bassano)