Finisce in riva all’Arno, la Coppa Italia del Bassano Volley

0

I RAGAZZI DI POLETTO SCONFITTI 3-0 NEL RITORNO DEI QUARTI CON IL VOLLEY ARNO

Si chiude con la sconfitta al golden set nel ritorno dei quarti di finale contro il Volley Arno 1967 la corsa del Bassano Volley in Coppa Italia di B2. A Castelfranco di Sotto i ragazzi di Poletto si trovano a giocare contro una squadra pisana ben diversa rispetto all’andata, con il recupero di alcune pedine fondamentali e il supporto di un palazzetto incandescente. Dal canto loro Comacchio e compagni, spinti da un caloroso pullman di tifosi, devono fare a meno dell’influenzato libero Busatta, sostituito in fase di ricezione da Camozzi e in difesa dal giovanissimo Enrico Tosin, classe 2000.
I giallorossi partono col piglio giusto, opponendosi bene a muro nei primi scambi. Il disorientamento dei biancoverdi dura però poco e la squadra di Mattioli riesce in breve ad organizzarsi in difesa, tanto che per tutto il set le due compagini si inseguono distanti al massimo di due punti. Sul 23 pari Comacchio infila un primo tempo tra le gambe avversare, portando i suoi al set point. Grazie all’esperienza i toscani si tirano fuori dai guai e ribaltano la situazione, ma rimangono a loro volta vittime della coordinazione tra ricezione e attacco dei bassanesi, capaci di salvare ben sei palle set. Sul 30-29 arriva infine l’ace che consegna la prima frazione ai padroni di casa.
Nella ripresa il servizio di Roman rompe subito l’equilibrio, portando i bassanesi avanti per 5-0. Ancora una volta i pisani recuperano il terreno perso e trovano l’aggancio al tredicesimo punto. Il seguente break biancoverde di 5-1 toglie certezze ai ragazzi di Poletto, i quali restano comunque in gioco grazie ai due ace consecutivi messi a segno da Zurlo. Sul 20-18 non arriva però il colpo di reni finale e i toscani arrivano a chiudere per 25-20.
Situazione inedita nel terzo set, con i pisani subito avanti (4-0) e i bassanesi costretti a rincorrere (5-5). Rispetto alle frazioni precedenti però l’equilibrio viene meno, con i padroni di casa che riescono pian piano ad accumulare vantaggio. Il passivo viene ridotto nel finale grazie al buon impatto sulla gara di Matteo Bizzotto e del classe 1999 Giovanni Ceccato, entrati per far rifiatare la diagonale titolare e provare a fiaccare il più possibile gli avversari. La frazione termina sul 25-19 e la tensione è alle stelle per il decisivo golden set, da giocarsi al quindici.
Nel set di spareggio i toscani provano subito la fuga sul 5-2, ma vengono riavvicinati da due punti consecutivi di Roman e Ioppi. Si va al cambio di campo sull’8-5, ma lo svantaggio viene nuovamente ridotto ad una sola lunghezza sull’11-10, per merito di un muro della coppia Roman-Comacchio. Nel momento in cui le speranze sembrano riaccendersi a fare la differenza è ancora l’esperienza dei toscani, che infilano il break di quattro punti che decide l’incontro.
Ai giallorossi il merito di non aver mai mollato la presa e di aver creduto nel sogno qualificazione fino all’ultimo scambio. Ora la testa torna al campionato, con l’appuntamento di campionato di Domenica a Trebaseleghe.

(A cura dell’Ufficio Stampa Bassano Volley)