Crolla il “fortino”, Mestre espugna il Palangarano

0

ORANGE 1 SCONFITTA 65-68 DA MESTRE, RESTA NEL BARATRO CON CONEGLIANO

Nemmeno il fattore campo viene più in aiuto all’Orange 1 che contro Mestre perde di misura un match fondamentale in chiave salvezza.  Ma d’altronde, le percentuali viste ieri al Palangarano non permettono certo di compiere miracoli: 29% totale, il 22% dall’arco, una valanga di liberi sbagliati nei momenti chiave sono l’estrema sintesi di una partita tutt’altro che entusiasmante.

L’8-9 della prima frazione non fa certo presagire nulla di buono, ma nel secondo quarto Bassano allunga fino a 22-17 affidandosi all’esperienza di Gallea. Mestre però non molla e prima dell’intervallo lungo agguanta i giallorossi sul 28 pari.

Il terzi quarto è a due facce: Bassano subisce un break pesantissimo fino al 31.44 di metà parziale, poi la reazione giallorossa, guidata da Khuschev e Bordignon limita i danni. L’ultima sirena suona con i bassanesi sotto di una sola lunghezza, ma nell’ultima frazione Mestre non sbaglia e condanna Bassano all’ennesima sconfitta di stagione.

Mercoledì a Montebelluna, servirà una razzia o la salvezza rischia di diventare sempre più un miraggio.