Cenetti e Misuraca stendono la Giana Erminio

0

BASSANO- GIANA ERMINIO 2-0. TRA UNA SETTIMANA LA SFIDA CON L’EX IOCOLANO

Sono Cenetti e Misuraca a firmare il 2-0 contro la Giana Erminio che fa tornare il sereno in casa giallorossa e che spazza via paure e preoccupazioni. Una vittoria che regala 40 punti alla classifica bassanese, alla vigilia della sfida tanto attesa con l’Alessandria dell’ex Iocolano.
Mai in pericolo per tutti i 90’, i giallorossi mettono in campo concretezza e solidità, come predicato in settimana da Sottili e dopo un primo tempo persino noioso, nella seconda frazione di gioco mettono in mostra un gioco divertente e a tratti persino spettacolare. Bene così: serviva una vittoria ed è arrivata.

La Cronaca.
Bassano Virtus (4231): Rossi; D’Ambrosio, Barison, Bizzotto, Stevanin; Cenetti, Proietti; Falzerano, Misuraca, Candido; Momentè. All.Sottili
Giana Erminio (3-5-2): Paleari; Bonalumi, Polenghi, Montesano; Perico, Pinto, Biraghi, Marotta, Augello; Gasbarroni, Cogliati. All. Albè
Marcatori. Primo tempo: 36’ Cenetti. Secondo Tempo: 65’ Misuraca

E’ Momentè, al 5’ a tentare la prima conclusione: un tiro potente che lambisce il palo esterno. Tocca poi agli ospiti essere più volte pericolosi come al 14′ quando è bravo Rossi a respingere un tiro dal limite di Gasbarroni. Il tempo di organizzare meglio gli spazi e il pallino del gioco passa in mano ai giallorossi: al 23’ Stevanin tenta la conclusione di forza, ma la palla viene deviata in corner dalla difenda. Al 29’ D’ambrosio spinge dalla destra, e serve indietro per Proietti che dal limite prova il tiro rasoterra, che finisce a lato. Al 32’ punizione dal limite di Candido, Paleari però non si fa sorprendere. Occasione per la Giana al 33’: Cogliati prova la conclusione potente sul primo palo, Rossi si distende e devia in corner.
La rete giallorossa arriva al 36’: Falzerano crossa dalla destra e sulla palla si avventa di testa Cenetti che realizza la sua prima marcatura stagionale, prima di essere ammonito tre minuti dopo. Prima del riposo c’è ancora tempo per un tentativo ospite con Pinto, che finisce a lato della porta difesa da Rossi.
Al rientro in campo la Giana torna senza Polenghi e Pinto. Al loro posto sono in campo Perna e Solerio. Come nel primo parziale sono ancora una volta virtussine le azioni più pericolose: al
52’ Falzerano cavalca sulla fascia destra e mette in mezzo a pochi centimetri dalla linea di fondo, Misuraca prova ad allungare ma è bravo Palearo a fermare in due tempi.
Il raddoppio arriva al 65’: ancora un cross dell’assistman Falzerano per la testa di Misuraca che supera Paleari. Passano appena tre minuti e il Bassano sfiora un clamoroso allungo: Stevanin crossa lungo dalla sinistra, Momentè a pochi centimetri dalla porta allunga ma Paleari si supera e devia la palla che colpisce prima la traversa, poi il palo per tornare ancora nelle mani dell’estremo biancoazzurro.
Sottili cambia le carte in tavola: esce l’autore del raddoppio, Gianvito Misuraca, che lascia il posto a Gargiulo.
Al 78’ torna a farsi pericoloso con Perico ma è pronto Rossi a parare in scivolata. Due minuti dopo esce Momentè, tra gli applausi del Mercante e al suo posto Sottili inserisce Fabbro.
All’82 azione solitaria di Candido che riceve a centro campo, semina tre avversari e solo davanti al numero uno lombardo calcia troppo centrale. E proprio lui, poco dopo a lasciare il campo, per l’ultimo cambio giallorosso che vede il debutto di Laurenti.
Prima della fine i giallorossi recriminano per un rigore non assegnato a Falzerano. Ma poco conta. Ciò che conta davvero sono i tre punti e questa volta sono arrivati!