Simone Bevilacqua l’Alfiere 2015

0

MAROSTICA PREMIA LO SPORT

E’ stato assegnato a Simone Bevilacqua l’Alfiere d’Argento 2015, il massimo riconoscimento che la Città di Marostica riserva a chi si è distinto in campo sportivo.
Promessa del ciclismo, l’atleta marosticense, classe 1997, appartenente nella stagione 2015 alla società Work Service Brenta e attualmente in forza al Team Colpack. Campione italiano a cronometro, campione veneto a cronometro e nell’inseguimento individuale, secondo al campionato italiano in linea, secondo al campionato italiano inseguimento a squadre e a cronometro a squadre, vincitore del 19 Gran premio dell’Arno e del 4 Giro di Primavera, maglia azzurra al campionato europeo su strada e in pista.
Questa la motivazione del Premio: “Atleta umile e disponibile con i compagni ma determinato nel raggiungere i propri obiettivi, a giudizio di tutti, dirigenti, tecnici e appassionati, corridore di grandi speranze tanto da meritarsi nella prossima stagione il passaggio nella categoria dilettanti in una delle squadre più importanti del circuito ciclistico”.
 
“Lo sport trasmette importanti valori di vita, ne migliora la qualità ed è sinonimo di vitalità” ha dichiarato il sindaco Marica Dalla Valle “Nel caso di Marostica questa vitalità è espressa dalla varietà degli indirizzi, con 40 associazioni sportive che coprono molte discipline e che ha radici fin dal 1900 con la fondazione dell’U.S. Marosticense, e la quantità e qualità delle manifestazioni sportive, una fra tutte, nel 2015, la partenza della 15^ tappa del Giro d’Italia Marostica – Madonna di Campiglio del 24 maggio, durante al quale la città si è presentata magnificamente”.
La cerimonia è stata l’occasione per ricordare anche un campione della storia sportiva marosticense, il ciclista su strada e pista Alfredo Dinale (Vallonara, 11 marzo 1900 – Vicenza, 3 dicembre 1976) al quale, a sorpresa, è stata intitolata per voce del sindaco Marica Dalla Valle la pista ciclabile Marostica-Vallonara. La figura del ciclista è stata quindi ricordata, alla presenza della figlia Olimpia Dinale, da Bortolo Brogliato e da una rappresentazione teatrale della telecronaca della vittoria della medaglia d’oro olimpica nel 1924 a Parigi, tratta dal libro “La perla del Brenta” di Loris Giuriatti, che racconta le vicende di un uomo che in bicicletta ha attraversato le due guerre.
Questo l’elenco degli altri premiati. Attività sportiva amatoriale: Joker Dart Team Marostica (freccette) Attività sportiva scolastica: Alessandra Menegotto (corsa scuola primaria), Matteo Marcon (corsa scuola primaria), Francesca Lazzarotto e Salima El Arjouni (corsa scuola secondaria di primo grado). Promesse dello sport: Emma Peron (getto del peso e lancio del disco), Aurora Gaio (ciclismo), Mirko Lazzaretto (triathlon), Nicole Zentilini (ginnastica artistica), Squadra giovanile triathlon Rari Nantes Marostica (Triathlon e Duathlon). Settore agonistico: Massimo Rossi (getto del peso), Tullia Costacurta (sci alpino), Filippo Vaidanis (lancio del disco), Andrea Lobba (nuoto), Giacomo Costenaro (rally), Gastone Barichello (corsa), Pallavolo Marostica ASD (pallavolo). Esempi per lo sport: Luca Merlo (Atletica-Allenatore settore lanci), Giorgio Pigatto (Caretera de Marostega), Carlo Micheli (scacchi), Atletica Marostica Vimar 1975-2015 (atletica) e per il Gruppo Bocciofilo Banca Popolare di Marostica Umberto Bertollo, Mariano Santini, Roberto Cuman, Franco Tasca, Giancarlo Tasca (bocce).