Derby vicentino per l’Orange 1

0

I BASSANESI AL PALANGARANO PER CERCARE RISCATTO DOPO SPILIMBERGO

Prima apparizione del 2016 davanti al pubblico amico per l’Orange 1 che torna in campo, nell’ultima giornata di andata, a quattro giorni dalla sconfitta ai supplementari contro Spilimbergo.  Avversario di giornata l’altra vicentina del girone:  TFL Arzignano.

E ancora una volta si tratta di una gara fondamentale per il morale e per la classifica del gruppo di  Mattioli, che sul parquet del Palangarano di solito offre prestazioni convincenti ma che non deve né può ridursi ogni volta a dipendere dai risultati maturati in casa, perché la salvezza passa inevitabilmente anche da qualche blitz lontano dal Brenta.

Arzignano è avversario da prendere con le molle, in quanto può contare su un nucleo di giocatori esperti e avvezzi a certi tipi di partite, come dimostrano le tre ultime vittorie colte contro Mestre, a Montebelluna e soprattutto contro la capolista San Vendemiano. Nelle file avversarie non c’è un solo giocatore di riferimento, ma ci sono almeno quattro elementi tutti equamente pericolosi e con svariati anni di serie B alle spalle: il miglior marcatore è il lungo Bolcato, forse alla sua miglior stagione di sempre con 16 punti e 8 rimbalzi a partita, conditi da un ottimo 42% da tre punti. A dargli man forte troviamo l’ atletica guardia Montanari, che porta in dote 15 punti e 6 rimbalzi a gara, e le due ali Monzardo e Seganfreddo, entrambi in doppia cifra media ed utili a rimbalzo.

In regia si alternano la ‘bandiera’ Vencato e il giovanissimo Zampinetti, che coach Venezia allena da sempre e che ad oggi è il ’99 più utilizzato di tutto il campionato. Bassano deve assolutamente resettare le scorie della sconfitta subita in Friuli mercoledi sera, per riprendere a far valere la legge del Palangarano: per riuscirci occorrerà dare maggior continuità all’attacco, che spesso vive di fiammate, ma soprattutto maggior consistenza alla difesa, che deve diventare la nostra coperta di Linus nei momenti in cui l’azione offensiva non dà frutti. Sarà anche la classica ‘partita degli ex’ per Bordignon e Bevilacqua, l’anno scorso sulla sponda arzignanese e ovviamente desiderosi di ben figurare contro gli ex compagni.

Palla a due domenica 10 alle ore 18.