Davì allo scadere: Bassano agguanta il pari a Cremona

0

 I GIALLOROSSI IN SVANTAGGIO PER 85′ DOPO LA RETE DI BRIGHENTI

Ci pensa Guido Davì, in pieno recupero, a regalare al Bassano Virtus il pari a Cremona e un punto importante in chiave promozione: un punto che consente ai giallorossi di agguantare  l’Alessandria (sconfitto a Salò) e di confermare il ruolino di marcia vincente delle ultime giornate.

La cronaca.

U.S. Cremonese (3-4-3): Ravaglia; Gambaretti, Briganti, Russo; Formiconi, Rosso, Pesce, Bianco; Sucio, Brighenti, Maiorino. All. Pea

Bassano Virtus (4-2-3-1): Rossi; Toninelli, Barison, Bizzotto, Stevanin; Misuraca, Proietti; Falzerano, Candido, Iocolano; Fabbro.

Bassano parte forte con Iocolano che già al 3′ prova il colpo di testa che sorprende Ravaglia fuori dai pali, ma è bravo Gambaretti a spazzare sulla linea di porta. Bastano 5′ alla Cremonese per trovare il gol: Brighenti si accentra dalla sinistra e all’altezza dell’area piccola spara la palla del vantaggio. Per l’attaccante grigiorosso è il centesimo centro tra serie B e Lega Pro.  La rete del vantaggio dei padroni di casa scuote i giallorossi che devono attendere il 30′ per trovare una prima occasione con Candido che tenta dalla distanza, ma la palla esce di poco a lato. Al 38′ Falzerno serve in area Misuraca: il diagonale è decido ma viene rimpallato dalla difesa lombarda.

Si va al riposo sull’1-0 per i padroni di casa e al ritorno in campo è tutta un’altra musica. Bassano insiste, guadagna metri, costruisce minuto dopo minuto: al 59′ Iocolano serve in area Misuraca, ma la palla esce a lato. Sottili cambia le carte in tavola: Pietribasi entra al posto di Fabbro, Voltan per Candido e la mossa del tecnico giallorosso sortisce l’effetto voluto.  I virtussini diventano davvero pericolosi: al 70′ da una punizione dalla destra di Proietti, parte una palla che Barison prolunga di testa, ma alla destra di Ravaglia. Sei minuti dopo il cambio che si rivelerà decisivo: esce capitan Iocolano ed entra Davì. Al 87′  Voltan trova l’occasione buona ma sulla traiettoria del suo tiro finisce Gambaretti, Pietribiasi insacca ma in fuori gioco e due minuti dopo  Misuraca, servito in area spara su Ravaglia con il corpo devia in angolo.  Il tempo è scaduto si entra nei 4 minuti di recupero: corner di Voltan, torre di Toninelli per Davì che ad un metro dalla porta infila alle spalle dell’estremo grigiorosso e realizza la seconda marcatura personale della stagione.  Finisce così 1-1, con un punto prezioso per i bassanesi  che agganciano così l’Alessandria sconfitta dal Feralpisalò, formazione che i virtussini affronteranno il prossimo sabato al Mercante alle 14.