Marchio di… Fabbro!

0

SOTTO DI UNA RETE NEL PRIMO TEMPO I GIALLOROSSI TROVANO L’1-1  CON L’EX MILAN

Finisce con un pari nel derby dell’Euganeo il 2015 dei giallorossi, che prolungano così la serie positiva, confermando l’ormai proverbiale capacità virtussina di raccogliere punti lontano dal Brenta e il talento del giovanissimo Michael Fabbro, al suo secondo centro consecutivo in campionato. Il Bassano chiude il 2015 in piena zona promozione. Ora un po’ di vacanza: il tempo di recuperare le energie per le prossime battaglie. La prima è in programma il 9 gennaio al Mercante contro la Reggiana.

La cronaca.

Il Padova, schierato da Pillon con il classico 4-4-2 parte con Petkovic; Diniz, Fabiano, Niccolini, Favalli; Ilari, Bucolo, Mazzocco, Petrilli; Altinier, Neto Pereiera. Sottili risponde con Rossi; Toninelli, Barison, Bizzotto, Stevanin; Davì, Misuraca; Falzerano, Candido, Iocolano; Pietribiasi.
La prima occasione è dei biancoscudati: al 4’ Neto Pereira tenta la conclusione ma Rossi devia in corner e sull’angolo Petrilli, Stevanin non intercetta la palla giunge ancora a Neto Pereira che da due passi calcia alto sopra la traversa. I giallorossi si fanno pericolosi al 7’: Candido accentra per Pietribiasi che tenta la girata al volo, ma Petkovic riesce a deviare in corner. Ancora Padova al 16’ ma Rossi è attento e respinge la conclusione di Petrilli. Dopo il giallo rimediato da Davì, che salterà la prima sfida del 2016, i padroni di casa trovano la strada del gol al 25’ : Favalli servito dal solito Neto Pereira trova in girata l’angolino dove Rossi non può arrivare.
La reazione bassanese nonni fa attendere e al 36′ Misuraca serve Pietribiasi che in area, contrastato, non riesce a trovare lo spiraglio giusto. Al 41′ Iocolano mette palla in mezzo, prolunga di testa un difensore del Padova, la palla arriva a Davì che di testa supera di poco la traversa. Prima del riposo c’è ancora tempo per una parata decisiva di Rossi, decisivo più volte nel corso della partita.
Al rientro in campo il Bassano si fa più pericoloso: al 55′ il cross di Stevanin per Pietribiasi viene anticipato di un soffio da Niccolini, che pochi istanti dopo s’infortuna seriamente costretto a lasciare lo stadio in ambulanza.
L’occasione più importante del match, per i giallorossi, arriva al 70’ quando, servito da Falzerano, Iocolano centra in pieno la traversa. E’ solo la premessa al pareggio che arriva all’83’: Misuraca serve Fabbro che con un rasoterra vincente infila Pektovic. Per l’ex rossonero è il secondo gol in assoluto tra i professionisti, la seconda rete nelle ultime due partite. L’inerzia è a favore dei giallorossi che per due volte con Barison sfiorano la rete del successo.

All’Euganeo finisce 1-1 e finisce anche il 2015 dei giallorossi. Ora qualche giorno di vacanza e il grippo tornerà a riunirsi il 28 dicembre in vista della prima sfida del 2016: il 9 gennaio al Mercante contro la Reggiana.