Gabriele Momoli, from Bassano del Grappa to NBA!

0

E’VOLATO OLTREOCEANO, HA VISSUTO GRANDI ESPERIENZE E LE HA RACCONTATE ALLA GAZZETTA DELLO SPORT

Gabriele Momoli è bassanese, patito di basket e 29enne tutt’altro che pigro. Quando può, vola oltreoceano per seguire da vicino quello che per qualsiasi appassionato di pallacanestro è l’Eden, ovvero l’NBA. Un viaggio, il suo, che ha attirato anche l’interesse della Gazzetta dello Sport che l’ha contattato per farsi raccontare tutti i dettagli del suo viaggio:

“Mi chiamo Gabriele, ho 29 anni, sono nato a Bassano del Grappa (VI) e sono da sempre appassionato di viaggi e di NBA. Una parte della mia famiglia vive negli Stati Uniti, e quando non lavoro cerco di raggiungerli. Lavoro d’estate: per questo non ho potuto seguire un minuto dell’Europeo dei nostri azzurri. E allora ho pensato: perché non andare a trovarli direttamente in America? Sono sempre stato amante delle “piccole piazze”, quindi Denver e Sacramento sono le mete perfette. Anche perché ai piedi delle montagne rocciose Gallinari è ormai diventato uomo franchigia, e da sempre simpatizzo per la squadra del Colorado. Sacramento ha messo sotto contratto Belinelli e altri grandi campioni come Rondo per cercare di arrivare ai playoff. Ho deciso: vado.
NEL BAGAGLIO L’8 E POKERFACE — Parto da Venezia il 10 Dicembre. Nel bagaglio ho la 8 dei Nuggets del Gallo, la fantastica testimonianza cartacea di 246 pagine del Beli, “Pokerface” e 3 biglietti NBA per altrettante partite nei 5 giorni successivi. Volare negli States per vedere i nostri italiani nel più bel campionato del mondo mi fa partire col cuore pieno d’orgoglio. Per me non ci sono LeBron o Curry, con tutto il rispetto. Sentire in un palazzo di quasi 20.000 persone lo speaker pronunciare “From Italy” alla presentazione dei quintetti è una cosa indescrivibile che auguro ad ogni appassionato.
Il resto lo trovate al seguente link:

http://www.gazzetta.it/Nba/19-12-2015/nba-gallinari-belinelli-denver-sacramento-14014741048.shtml