Bassano, addio alla Coppa

0

AL TOMBOLATO FINISCE 2-1, I GRANATA CONQUISTANO I QUARTI

Finisce nella fredda notte del Tombolato l’avventura in Coppa del Bassano Virtus che per 90′ lotta e corre, senza però riuscire ad arginare il Cittadella che conferma le qualità viste finora in campionato.  I giallorossi dominano i primi 25 minuti ma non capitalizzano  e vengono puniti con Sgrigna nell’unica vera azione granata di tutto il primo tempo. Nella ripresa i padroni di casa prendono meglio le misure e controllano anche quando vengono raggiunti sull’1-1 da un colpo di testa di Iocolano, in gol pochino secondi dopo il suo ingresso in campo. Con il Bassano costretto in 10 dall’80’ per l’infortunio di Cenetti a sostituzioni già finite, il Cittadella trova la rete del successo con Coralli, che si conferma, ancora una volta, bomber di razza.

La cronaca:

Come annunciato, Sottili mette pesantemente mano all’undici d’inizio, lasciando a riposo titolari come Rossi e Iocolano per dare spazio e minuti a chi finora in stagione ha calpestato meno l’erba.
Il Cittadella, in campo con un 4-3-1-2 schiera:Vaccarecci; Cappelletti, De Leidi, Varnier, Amato; Caccin, Bobb, Minesso; Sgrigna; Coralli, Jallow
Bassano Virtus (4-2-3-1) risponde con Costa; Bortot, Toninelli, Barison, Semenzato; Cenetti, Gargiulo; Voltan, Misuraca, Fella; Fabbro.
La prima occasio ne vede protagonista Michael Fabbro che al 4’ cavalca sulla sinistra, entra un area ma Valcarecci non si fa sorprendere e chiude lo specchio della porta. Al 14′ punizione dalla tre quarti di Gargiulo, Misuraca stacca senza avversari ma la palla esce di poco a lato. Due minuti dopo azione simile: Bortot spinge sulla destra e serve Gargiulo che non centra lo specchio della porta e nell’azione successiva è Voltan che tenta la mezza rovesciata su cross di Fabbro.
Bassano domina oltre 20 minuti ma è il Cittadella, alla prima vera azione della partita a trovare il gol. Al 23’ Amato cessa dalla sinistra, Costa prova l’uscita alta, ma la palla giunge a Sgrigna che insacca a porta vuota.
Al 31’ Fabbro sfiora il pareggio: porta palla sulla sinistra e appena entrato in area tenta di scavalcare Vaccarecci con un pallonetto che esce di poco alla sinistra, com l’estremo granata battuto. Il primo tempo si chiude, dunque, con un Bassano capace di creare molte più occasioni dei granata senza mai però trovare il guizzo giusto, quello azzeccato dai padroni di casa nell’unica occasione costruita in tutto i 45 minuti.

Si torna in campo con le stesse formazioni dei primi 45 minuti e rispetto al primo tempo il Cittadella manovra con più sicurezza, creando da subito occasioni. Al 9’ proteste granata per un fuorigioco segnalato a Coralli, lanciato da solo verso la porta protetta da Costa.
Al 14’ Jallow annienta tutti il centrocampo giallorosso ma deve poi fare i conti con Toninelli che spegne l’azione dell’11 granata.
Al 18’ comincia il valzer delle sostituzioni: nel Cittadella esce Varnier per Scaglia e al 21’ Sottili inserisce Iocolano al posto di Fella e Voltan per Candido. La sostituzione si rivela perfetta perché Candido pennella il corner che Iocolano realizza di testa trovando il pareggio.
Al 31’ Sottili tenta anche l’ultima carta inserendo Pietribiasi al posto di Misuraca e quattro minuti dopo arriva anche la seconda sostituzione in casa “Citta”: Paolucci entra al posto di Caccin.
Bassano è costretto in 10’ dall’infortunio di Cenetti e i granata ne approfittano trovando il pari al 39’
con il solito Coralli bravissimo ad avventarsi col giusto tempo su una respinta ravvicinata di Costa. Negli ultimi minuti Bassano ci prova ma non basta: ai quarti passa il Cittadella che sfiderà la vincente di Cremonese- Alessandria in programma il 13 dicembre.