Sottili: “Dobbiamo diventare più pratici”

0

Dopo il pari in casa della Pro Piacenza ecco le dichiarazioni dei protagonisti, raccolte dall’Ufficio Stampa del Bassano Virtus, Sara Vivian

Stefano Sottili: “Dobbiamo diventare più pratici: quando c’è l’occasione di tirare, bisogna tirare; quando non si riesce ad uscire occorre verticalizzare. Questo è un momento in cui creiamo tanto negli ultimi 20 metri, giochiamo, siamo propositivi, ma poi facciamo fatica a concretizzare. Fino alla settimana scorsa non avevamo subito gol su palla inattiva, con oggi nelle ultime due partite abbiamo subito due reti. La punizione da cui è scaturita la rete era lunga, facilmente leggibile, è stato un grave errore difensivo, dovevamo usare il corpo per contrastare l’avversario e per non farlo colpire, così la palla sarebbe finita sul fondo.
C’è molto rammarico per non essere riusciti a capitalizzare la mole di gioco creata, da domani cominceremo a lavorare per preparare al meglio la trasferta bresciana”.
Gian Maria Rossi: “Dispiace non essere riusciti a conquistare i 3 punti, considerato anche che fino all’80’ eravamo in vantaggio. Il rigore parato? Alessandro lo conosco, con il Real Vicenza in Coppa Italia mi aveva già segnato su rigore, oggi sono riuscito a leggere la traiettoria. Il gol subito? E’ stata una leggerezza difensiva che non ci possiamo permettere, dobbiamo lavorare per migliorare.
Ora ci aspetta Lumezzane per la seconda trasferta consecutiva, oggi non siamo riusciti a conquistare una vittoria, dobbiamo provare ad ottenere il massimo risultato possibile sabato prossimo.
Daniele Martinelli: “Il Pro Piacenza ha spinto, noi abbiamo risposto colpo su colpo, però dobbiamo diventare più cinici per riuscire a portare a casa i 3 punti. Il rammarico più grande è quello di non essere riusciti a chiudere prima la gara.
Questo è un campionato difficile, equilibrato, se qualcuno dall’esterno pensava che sarebbe stato facile visto quanto aveva fatto questa squadra lo scorso anno si sbagliava. Occorre tenere i piedi per terra, ogni squadra è difficile da affrontare, ora andiamo a Lumezzane dove troveremo un’altra squadra ostica, ma noi dobbiamo continuare a lavorare per riuscire a ritrovare la vittoria il prima possibile”.