Bassano in Coppa per cancellare Pordenone

0

GIALLOROSSI DOMANI ALLE 16 AL MERCANTE CONTRO LA PRO PIACENZA

Dopo la batosta di Pordenone i giallorossi si rituffano in campo per cancellare la prestazione opaca di sabato sera e ritrovare gioco e morale utili al proseguo della stagione. Domani alle 16, al Mercante, arriva la Pro Piacenza. 

Noi alla vigilia del match abbiamo incontrato il tecnico dei virtussini. Ecco cosa ci ha raccontato.

Mister Sottili, torniamo allo scorso sabato: cos’è successo?  “Che abbiamo fatto di tutto per agevolare il Pordenone e loro sono stati bravi ad accettare ben volentier i nostri regali. E’ chiaro che quando inizi e regali subito il primi gol, fai anche un discreto primo tempo avendo anche le occasioni per pareggiare la gara e poi riparti con tutti buoni propositi del caso ma dopo 1 minuto e mezzo del secondo tempo ti ritrovi sotto di due gol, gli umori diventano opposti, gli stati d’animo e la convinzione dei propri mezzio cambiano. Così, ne viene fuori una partita in cui il Bassano si è espresso al di sotto delle proprie potenzialità, commettendo errori che non andrebbero commessi e prendendo tre schiaffi che mi auguro possano essere salutari.

Domani si torna già in campo e questo potrà aiutare anche a dimenticare… “No. E’ bene che non ci si dimentichi. Piuttosto dobbiamo dimostrare che si è trattato solo di un episodio e di un incidente di percorso che può capitare a tutti. E’ successo anche  in serie A: basti vedere la Fiorentina che ha perso tre partite di fila o l Inter travolta dalla stessa Fiorentina in casa e adesso  nuovamente prima in classifica. Queste sconfitte ci stanno. Ora, però,  sta a noi e alla nostra capacità, volersi lasciare tutto alle spalle e far sì che quello si Pordenone sia stato solo un episodio. Dobbiamo avere la capacità di  passare oltre ma di avere sempre presente quanto è successo”

Mister allora domani cosa la preoccupa del Pro Piacenza. “Le partite spesso sono strane, si incanalano in situazioni imprevedibili. Ma onestamente non mi preoccupa nulla, piuttosto mi interessa che l’atteggiamento della mia squadra sia quello giusto, sia volitivo. Domani troverà spazio qualche ragazzo che finora ha giocato meno e allora voglio che le qualità che mi fanno vedere quotidianamente in allenamento vengano  messe in mostra anche nelle partite ufficiali. Domani in campo va il Bassano e a me interessa che il Bassano giochi al meglio delle proprie potenzialità per  passare il turno”.