Sottili: “se facciamo la prestazione, ce la giochiamo con tutti”

0

AL MERCANTE ARRIVA L’ALESSANDRIA, GIALLOROSSI PRIVI DI DAVI’ , PROIETTI E MARTINELLI

Tocca all’Alessandria di Gregucci cercare di espugnare il campo della capolista Bassano, quel Mercante che torna finalmente a riempirsi di domenica (si gioca alle 15), dopo una serie di turni giocati di sabato pomeriggio.

I giallorossi dovranno rinunciare a Davi e Proietti, qualificati per l’espulsione rimediata contro la Giana e a Martinelli, ancora alle prese con un risentimento al polpaccio. Per il tecnico dei virtussini, Sottili, sarà dunque l’occasione per sperimentare nuovi assetti di gioco, che alla vigilia della sfida con i piemontesi non sembrano però spaventarlo troppo.

“Gli assenti di sicuro saranno tre – conferma Stefano Sottili – ma posso contare su una rosa ampia e di qualità e quindi sono sicuro che chiunque metterò in campo riuscirà a non far rimpiangere quelli che non sono disponibili”.

La sfida di sabato a Gorgonzola, contro il Giana, ha dimostrato che è dura battere questo Bassano. “Sì è vero che qui da noi non si molla e questo è l’aspetto positivo – continua il tecnico giallorosso –  quello negativo, invece,  è che non possiamo commettere alcuni tipi di errore che poi ci penalizzano eccessivamente. La squadra, comunque,  ha dimostrato di avere sempre la partita in pugno e anche quando ci siamo trovati in difficoltà numerica ero più rammaricato del fatto di non riuscire ad andare in vantaggio che non di mantenere il risultato”.

E’ chiaro che quando subisci il gol e poi rimani in nove, pensi che sia finita, però nella nostra rosa ci sono giocatori che oltre alla voglia di non mollare mai hanno anche le doti per tirar fuori la giocata individuale e in qualsiasi momenro possono risolvere la partita.  Per questo non dimentico che nei tre minuti successivi al loro gol e all’espulsione immediata di Proietti, siamo arrivati una volta al tiro con Germinale e poi Fabbro ha trovato il calcio di rigore che ci portato poi a pareggiare la partita: e queste non sono certo cose da tutti”.

Domani arriva l’Alessandria. Cosa la preoccupa? “La qualità dell’avversario, ovviamente,  che a detta di tutti e anche stando alle loro stesse dichiarazioni punta a vincere il campionato, quindi sarà un bel banco di priova per noi”.

“Io, comunque, se i miei ragazzi riescono a fare la prestazione non sono mai preoccupato,  perché quando questa squadra fa la prestazione, al di là del risultato finale, so che ce la possiamo giocare alla pari con tutti. E credetemi: se riusciamo a fare la prestazione, faremo anche un sacco di punti”.