Il Team Bassano al Rally delle Alpi orientali

0

SEI GLI EQUIPAGGI BASSANESI AL TRAGUARDO

La ventesima edizione del Rally delle Alpi Orientali non ha portato al Team Bassano i risultati sperati, soprattutto per quanto riguarda la classifica del Trofeo Scuderie: il sodalizio dall’ovale azzurro poteva chiudere i giochi con una gara d’anticipo aggiudicandosi così il quarto titolo consecutivo, ma una gara decisamente poco fortunata ha rimandato la sfida all’ultimo decisivo rally, quello che si correrà prossimamente all’Isola d’Elba.

Già nel corso della prima speciale si registra il primo ritiro: sulla Volkswagen Golf Gti Gruppo 2 di Tiziano e Francesca Nerobutto si rompe la frizione provocandone lo stop anzitempo; il duo trentino riparte il giorno dopo e quando il traguardo è in vista, è il cambio ad appiedarli definitivamente. La prima tappa vede anche l’eliminazione di Giulio Pedretti e Davide Rossi a causa di una toccata che danneggia la loro Fiat 131 Abarth Gruppo 4. A tener alto l’onore quindi sono chiamati i tre equipaggi in gara con le Porsche 911 Gruppo 4: ci riescono bene Agostino Iccolti e Giuseppe Ferrarelli, con la versione RS del 2° Raggruppamento, i quali grazie ad una gara priva di sbavature e dei riscontri cronometrici interessanti, vengono premiati con la seconda posizione di classe e la terza di Raggruppamento realizzando la settima prestazione assoluta. Bravi anche Luigi Alberti e Margherita Gregori, alla fine terzi di classe con la loro SC e diciassettesimi nella globale. Manca all’appello la terza coupè di Stoccarda, quella di Jacopo Rocchetto e Matteo Valerio, fermi a due prove dalla fine per problemi personali. In gara per la sola classifica del Campionato Europeo in quanto le vetture del periodo J2 non sono ammesse nel CIR Autostoriche, Carlo Falcone e Pietro Ometto hanno portato la Lancia Delta Integrale Gruppo A in quarta posizione del 4° Raggruppamento, risultando secondi nella gara degli iscritti alla Serie Continentale che ora li vede retrocedere in seconda posizione ma solo per un punto tenendo i giochi ancora aperti a tre gare dal termine; grazie alla loro prestazione il Team Bassano si aggiudica la Coppa delle Scuderie per la gara europea.

Ad una gara dal termine del CIR Autostoriche 2015, resta tutta da giocare la sfida per il Trofeo Scuderie che il Team Bassano cercherà di conquistare per la quarta volta consecutiva al decisivo Rallye Elba in programma dal 17 al 19 prossimi: nel rush finale con la Squadra Corse Isola Vicentina sono ora due i punti a dividere le due scuderie e si dovrà attendere l’esito dell’ultima speciale per conoscere chi si aggiudicherà il titolo che in ogni caso, resterà in provincia di Vicenza!

Nel prossimo fine settimana si ritorna a correre in pista dopo la pausa estiva: protagonista il Circuito del Mugello che ospiterà il quinto appuntamento del Campionato Italiano Velocità Autostoriche che vedrà impegnati Andrea Nori con la Porsche 930 Gruppo 5, Mario Massaglia con la Porsche 930 Turbo, sempre di Gruppo 5, Roberto Piatto in coppia con Enzo Armellini sulla Fiat Ritmo 75 Gruppo 2. Nella gara di Coppa Italia per vetture moderne, Daniele Cappellari si ripresenterà al via con la Seat Leon “Supercopa” nella seconda divisione.

(Ufficio Stampa Team Bassano)