Ghiaccio bollette all’Odegar, Asiago ancora sconfitto

0

STELLATI SUPERATI 8-3 DA VAL PUSTERIA

Serata da dimenticare per l’Asiago che esce sconfitto dal ghiaccio dell’Odegar per 8-3 ad opera dei Lupi pusteresi.

Campioni d’Italia che si presentano sul ghiaccio con le già annunciate assenze di Borrelli e Marchetti, mentre il Val Pusteria deve fare a meno solo di Rizzo.

Partita subito in salita per gli stellati che al 6:11 sono già all’inseguimento degli altoatesini che si sono portati avanti grazie a Scandella. Nei 5 minuti successivi i pusteresi colpiscono ancora due volta: al 9:25 con l’ex Gardeina, Maylan, e all’11:26 con Bouchard. Si conclude così un brutto primo tempo che ha visto gli stellati venire puniti per i propri errori in fase difensiva.

La frazione centrale si apre con Tura che sostituisce Carrozzi alla difesa della gabbia. Al 2:17 è Iori che, assistito da Nigro, prova a suonare la carica e a riaprire il match. Subito dopo aver subito il goal, il Val Pusteria chiama il time out, riparte e segna dopo 14 secondi dalla rete asiaghese con Bouchard. È una doccia gelata per le speranze dei tifosi dell’Odegar. Al 3:36 e al 5:36 ci pensa Devergilio ad allungare. Negli ultimi 5 minuti del tempo si registrano la rete che consente a Bouchard di realizzare il suo primo hat-trick italiano e la rete di Ulmer dopo una azione con Bentivoglio.

Dopo 44 secondi dall’inizio dell’ultimo drittel di gioco e Lutz ad accorciare le distanze con uno slap dalla blu. Il risultato rimane invariato fino al 9:12 quando Scandella trafigge Carrozzi, tornato a difendere la gabbia dall’inizio del tempo. La partita non ha pù nulla da dire, l’Asiago rimane a 0 punti mentre i Lupi possono festeggiare la vittoria e il punteggio pieno in classifica.

Sabato l’Asiago farà visita ai Fassa Falcons che questa sera si sono imposti sul Cortina per 4-1. l’altra partita della serata ha visto il Vipiteno espugnare il ghiaccio di Torre Pellice con il punteggio di 5-2. Domani sera andrà in scena Gardena-Renon.

(A cura dell’ufficio stampa Hockey Asiago)