Bassano fermato sul pari dalla Cremonese

0

FINISCE 1-1 AL MERCANTE TRA GIALLOROSSI E CREMONESE

In Bassano debutta con un pareggio, contro la Cremonese, che sta stretto, dopo 90’ in buona parte controllati dai giallorossi. Ma, diciamolo subito, nonostante le numerosissime assenze, in casa virtussina un po’ di bel calcio si è già visto. Diamo tempo all’undici di Sottili per mettere a punto alcuni meccanismi non ancora rodati e godiamoci, intanto, i nuovi innesti bassanesi e un Mercante già bello pieno

La cronaca.
Prima dell’inizio, l’arbitro Giuia fa osservare un minuto di silenzio per Aylan, il piccolissimo siriano ritrovato senza vita sulla spiaggia di Bodrun, in Turchia.
Sottili, complici squalifiche e infortuni, mette in campo una formazione diversa dal suo undici ideale e schiera un 4-2-3-1 con Rossi; Toninelli; Martinelli; Zanella; Semenzato; Davì, Proietti; Falzerano; Candido; Iocolano; Germinale.
Risponde Pea, che schiera un 3-5-2 con Ravaglia; Russo; Briganti; Zullo; Formiconi; Bianchi; Rosso; Benedetti; Crialese; Forte; Brighenti.
Al 13’ occasionissima Bassano con Falzerano che servito lungo da Toninelli s’invola solitario sulla fascia destra ma appena in area scivola perdendo palla e un’opportunità d’oro.
La rete arriva al 24’: Iocolano viene steso in area, punizione dal limite da manuale di Candido che scavalca Ravaglia per l’1-0 giallorosso. La reazione della Cremonese è immediata: quattro minuti più tardi opportunità grigiorossa con Rossi che sugli sviluppi di un calcio d’angolo spara alto sopra la traversa e al 35’ ci prova Forte ad impensierire Gian Maria Rossi, che blocca sicuro un tiro dal limite dell’area. Al 39’ cross insidioso di Benedetti, ma ancora una volta il numero 1 giallorosso esce deciso in presa alta. Il Bassano controlla e anzi negli ultimi minuti cerca il raddoppio prima con Candido che al 40’ spara dalla lunga distanza e poi con Iocolano che per due volte impensierisce Ravaglia.

Si riprende dopo l’intervallo a formazioni invariate e la prima sostituzione bassanese arriva al 64’ quando Sottili fa esordire in Lega Pro Fabbro al posto di Martinelli e quattro minuti dopo è tempo di esordio in giallorosso anche per Misuraca che prende il posto di un applaudissimo Candido.
Occasionissima virtussina al 71’: Iocolano lancia Fabbro che s’invola verso la porta lombarda ma al momento del tiro Briganti devia la conclusione.
E ancora Fabbro mette in mostra il suo talento al 78’ quando recupera una palla impossibile lungo la fascia destra, s’accentra in area, salta un paio di uomini e calcia un pallone che esce di poco alla destra dell’estremo grigiorosso.
Basta invece una sola occasione alla Cremonese per agguantare il pari all’83’: sul cross di Formigoni arriva Bringhenti che infila alla spalle di Rossi. Sottili manda al riposo Falzerano e inserisce Voltan.
Finisce 1-1 una sfida che i giallorossi meritavano senza dubbio di portare a casa. Si comincia in leggera salita ma in campo nonostante le assenze numerose, qualcosa di buono si è visto. Aspettiamo.

In fine, una nota. Degli arbitri non parliamo mai, ma se cominciamo così, con una direzione di gara a dir poco scandalosa, con i fischietti, sarà un altro anno difficile!