Luparense-Kaos. Vincere per continuare a sognare

0

LUPARENSE AD UN BIVIO. VINCERE E’L’UNICO IMPERATIVO

Dentro o fuori; la Luparense si gioca tutto contro il Kaos Futsal in gara-2 della semifinale scudetto che si giocherà eccezionalmente al palasport di San Martino di Lupari, mercoledì alle 20.00. Previsto il tutto esaurito nella “tana” dei Lupi, complice l’importanza della sfida e l’ingresso gratuito.

La squadra campione d’Italia non gioca un match ufficiale a San Martino di Lupari dal 18 dicembre 2013. Dopo la sconfitta di venerdì sera a Ferrara (2-1), mister Fernandez dovrà fare a meno di Daniel Giasson, squalificato, ed è consapevole che l’unico risultato possibile per allungare la serie sarà la vittoria (in caso di parità passerebbero i neri). Pronto a sostituire il compagno Fabiano Assad, reduce da un problema fisico, ma recuperato per l’occasione, come Caverzan.

ARBITRI – Dirigeranno Malfer e Cirillo di Rovereto, De Coppi di Conegliano. Cronoman: Bizzotto di Castelfranco Veneto.

PALASPORT DI SAN MARTINO DI LUPARI – I Lupi non giocano i playoff nel palasport della propria città dalla stagione 2007-2008, quando in finale contro l’Arzignano si imposero 6-2 in gara-2 conquistando il tricolore.

MEDIA – La partita non sarà trasmessa sui canali Rai Sport ma soltanto in diretta streaming. Aggiornamenti nei social ufficiali del club biancazzurro. Differita su Sportelevision in date e orari che saranno comunicati nel sito ufficiale del club.

FERNANDEZ ALLA VIGILIA – “Per noi è la partita della vita o della morte: lotteremo per restare in corsa in questi playoff. Dovremo cercare di onorare un impianto storico del calcio a 5 italiano, che ha visto passare tanti campionissimi. Contiamo che il pubblico venga in massa a sostenerci dandoci la spinta giusta per portare a gara-3 questo confronto” afferma l’allenatore galiziano. L’invito ai tifosi è chiaro: “Vogliamo un palazzetto pieno, speriamo che diano alla squadra tutto il calore di cui hanno bisogno in questo momento. Bisogna tentare di fare la partita, andando a cercare anche quel pizzico di fortuna sotto porta che ci è mancato in gara-1. Serve finalizzare ogni giocata, non basta costruire molto, non ai playoff”.

PARLA FRANCESCHINI – “Tornare a San Martino, tra l’altro con ingresso gratuito, è senza dubbio un grande regalo che il nostro Presidente ha voluto fare al proprio paese” dichiara il Segretario Generale della società. “Ci sono moltissimi appassionati di questa disciplina sportiva e sarà un piacere poterli avere al nostro fianco in un’occasione così importante”. Sulla squadra. “Ci aspettiamo il massimo dai nostri ragazzi, non abbiamo nessun dubbio che lasceranno tutto in campo cercando di portare la serie a gara-3. Credo sia il massimo per un giocatore poter disputare questo tipo di partite dove è possibile dimostrare di che pasta si è fatti” prosegue Andrea Franceschini. Serve concentrazione: “Pareggiare la serie vorrebbe dire ovviamente riaprire il discorso qualificazione, ma sarebbe un grave errore concentrarsi anche minimamente su gara-3 ora. In questo momento tutte le attenzioni e tutta la concentrazione devono essere puntate su gara-2, solo vincendo domani ci regaleremo la possibilità di giocare la bella in casa”.