L’entusiasmo di Marostica conquista il Giro d’Italia

0

SUCCESSO E CARTOLINE IN TUTTO IL MONDO DA MAROSTICA PER IL GIRO D’ITALIA

“Ore di diretta televisiva, figuranti e personaggi della Partita a Scacchi viventi fianco a fianco con i ciclisti, alberghi pieni, ristoranti e bar soddisfatti per gli incassi del weekend e una situazione meteo che ha convinto anche i più lontani ad arrivare a Marostica, domenica, per assistere alla partenza della tappa del Giro d’Italia con destinazione Madonna di Campiglio.” E’un bilancio più che positivo quello tracciato dal vicesindaco di Marostica Simone Mattesco a poche ore dal passaggio della corsa rosa tra le mura cittadine; la passione, la voglia di esserci e di stringersi attorno ad uno degli eventi più popolari mai esistiti in Italia ha fatto breccia anche in città.” Sotto gli occhi di tutti rimane una domenica di grande bellezza andata in scena dal cuore di Marostica che ha messo in piazza il meglio del proprio repertorio.

Le mura, il castello, la ciliegia, i figuranti e una città colorata di rosa: “Il riscontro dal punto di vista turistico è stato eccellente. Gli alberghi del comprensorio avevano ben poche camere libere – spiega ancora Mattesco – gli esercizi commerciali, nonostante il maltempo del sabato sera abbia spinto gli organizzatori a modificare e ridurre il programma della Notte Rosa, hanno lavorato molto, tanto che fino a tarda notte il centro era pieno di persone. I concerti previsti, spostati in spazi chiusi, hanno registrato comunque il tutto esaurito e nella domenica della tappa il sole ha attirato anche molti appassionati da fuori. Meglio di così non sarebbe potuta andare – conclude il vicesindaco – inevitabilmente i disagi alla circolazione ci sono stati, ma nel complesso non possiamo che essere soddisfatti.

Bellissima anche l’idea di Gaetano Lunardon con il monumento al ct azzurro Alfredo Martini. E’l’unico in Italia, cosa che porterà in città, da qui e per il futuro, un numero ancor più ampio di appassionati”. Di seguito il video della partenza. L’audio e la moltitudine di gente presente evidenziano l’entusiasmo con cui Marostica ha vissuto fianco a fianco del Giro d’Italia: