Bacari in festa a Bassano? Non domenica, ai giallorossi servono punti per continuare a volare

0

DOMENICA ARRIVA IL VENEZIA. MA BASSANO NON HA INTENZIONE DI RALLENTARE

Due campi, un unico obiettivo. Il Bassano Virtus si prepara alla sfida di domenica, dalle 18 al Mercante contro l’Unione Venezia. Dall’altra parte c’è un Novara che sabato, alle 15, sfiderà il Mantova lontano dalle mura amiche.

Per i giallorossi di Asta quindi la possibilità di giocare contro i lagunari sapendo già il risultato dei diretti avversari per la promozione. La cosa potrebbe rappresentare un vantaggio, ma al tempo stesso anche un’arma a doppio taglio nei confronti della quale fare attenzione. Il tutto con l’incognita penalizzazione che incombe sul Novara; domani dovrebbe arrivare la sentenza, fondamentale o comunque molto importante ai fini della classifica che vede al momento i piemontesi in testa a 64 punti e a braccetto con il Bassano Virtus.

Un Bassano che cerca però di rimanere concentrato sul proprio impegno contro il Venezia. Squadra concentrata e determinata, come ha confermato in conferenza stampa il difensore giallorosso Nicola Bizzotto, rientrato in squadra a tempo pieno dopo aver smaltito i postumi dell’infortunio al setto nasale.

“Dobbiamo affrontare la gara contro il Venezia con la stessa mentalità con cui abbiamo affrontato le ultime sei partite, non pensando quindi alle quattro gare restanti. Gli occhi sono maggiormente puntati su di noi rispetto a prima, anche se questa gara per noi avrà la stessa importanza delle altre: non è ancora una partita decisiva, ma noi vogliamo conquistare un’altra vittoria. Sappiamo che ci stiamo giocando qualcosa d’importante, c’è forse maggiore pressione, ma questa deve tramutarsi in un ulteriore stimolo per scendere in campo ancora più agguerriti di prima – spiega Bizzotto – il Venezia era partito ad inizio campionato probabilmente con altri obiettivi, è una squadra di spessore, soprattutto nel reparto avanzato. Tutte le partite sono tirate e chi sbaglia meno riesce a portare a casa i tre punti, occorre mantenere alta la concentrazione sempre. Ciò che abbiamo raccolto finora è frutto del lavoro quotidiano e dobbiamo continuare in questa direzione”.

Il difensore cresciuto nel vivaio giallorosso ha infine concluso con un appello ai propri tifosi: “Contro l’Alessandria c’è stata una bellissima cornice di pubblico, come mai ho visto prima al Mercante. In alcuni momenti fondamentali della gara quasi non si sentivano i tifosi avversari, nonostante fossero numerosi, per il calore che ci trasmetteva il nostro pubblico. Speriamo che anche domenica (calcio d’inizio alle 18, ndr) i bassanesi accorrano in massa al Mercante per sostenerci, il supporto dei nostri tifosi è fondamentale per superare anche gli eventuali momenti di difficoltà che potremmo incontrare nel corso del match. Per noi ora ogni partita sarà una finale ed avremo bisogno del sostegno dei nostri tifosi”.

Si ringrazia per la collaborazione l’Ufficio Stampa del Bassano Virtus.