Asiago ad Appiano in cerca di riscatto

0

VA IN SCENA ALLE 20.30 GARA 2 DEI QUARTI SCUDETTO

Torna in pista stasera l’Asiago Hockey 1935 che, in gara 2 dei quarti di finale, andrà ad Appiano alla ricerca del pareggio nella serie “best of seven”.Gli stellati dovranno far tesoro degli errori commessi in gara 1 che ha registrato, inaspettatamente ma non immeritatamente, la vittoria dei Pirati di Patrice Lefebvre. Nessun dramma né allarmismo, la serie è ancora lunga e richiede quattro successi per accedere alla semifinale scudetto: l’Asiago, pur costretto a sovvertire ora il fattore campo, passato a favore degli altoatesini, ha dalla sua l’esperienza e i mezzi tecnici per poter affrontare con tranquillità l’impegno di gara 2. Per farlo bisognerà avere maggior lucidità e cinismo in fase conclusiva e più ordine in fase difensiva: l’Appiano, sabato sera, ha sfruttato a dovere il maggior ritmo partita (i Pirati venivano dal doppio confronto pre-playoff con il Cortina); ora con una partita in più nelle gambe anche per gli stellati, da questo punto di vista il “gap” dovrebbe essere meno netto.

Nessuna novità in organico per la pattuglia di coach John Parco che avrà a disposizione gli stessi uomini impiegati in gara 1. Saranno quindi ancora assenti capitan Dave Borrelli (terzo ed ultimo turno di squalifica, tornerà giovedì sera per la casalinga gara 3), l’infortunato Michele Stevan e i ragazzi che giocheranno con il Pergine la “bella” del quarto di finale di serie B contro l’Ora (Andrea Strazzabosco, Fabrizio Pace, Luca Mattivi e Nicola Munari). Nell’Appiano l’unica incognita riguarda Simon Lacroix che in gara 1 non è stato impiegato da Patrice Lefebvre.

(a cura dell’Ufficio Stampa Hockey Asiago)