L’ Asiago soffre ma vince a Egna. La vetta si avvicina

0

VITTORIA SOFFERTA MA MERITATA PER L’ASIAGO IN TRASFERTA

Vittoria sofferta e di misura per l’Asiago Hockey 1935 che si è imposto (3-4) sul ghiaccio della Würth Arena e colto il quinto successo consecutivo in campionato. Punti pesanti quelli aggiunti alla classifica: il Val Pusteria è stato sconfitto dall’Appiano, il Renon, impegnato in Continental Cup, si è messo alla pari in quanto a partite giocate e il Valpellice ha agganciato entrambe al primo posto. L’Asiago insegue staccato di un solo punto; un vero e proprio ingorgo di testa con quattro squadre in un punto, cinque in tre considerando anche il Milano. Gli stellati possono ora concentrarsi sulla Coppa Italia che giovedì e sabato (con l’eventuale gara di bella in programma martedì 2 dicembre) proporrà le sfide dei quarti di finale. La serie più avvincente dovrebbe essere quella che vede opposte l’Asiago e il Milano con la prima sfida in programma all’Odegar (giovedì 27 novembre alle ore 20,30).

Tornando al match di Egna, da segnalare il rientro di capitan Dave Borrelli e il persistere delle assenze di Michele e Andrea Strazzabosco e di Kevin DeVergilio. In gabbia per i leoni Alessandro Tura con Vincenzo Marozzi back-up. L’incontro si mette bene nel primo tempo con due reti della prima linea: al 6’, Magnabosco serve bene Bentivoglio che davanti a Tragust non sbaglia, infilandolo in back-end. A metà frazione il raddoppio, in powerplay, firmato da Layne Ulmer con una conclusione ravvicinata. Primo blocco ancora incisivo in superiorità numerica nel secondo tempo: stavolta è il turno di Magnabosco per il 3-0 dell’Asiago. A questo punto l’Egna ha una reazione che permette ai padroni di casa di rientrare prepotentemente in corsa per il successo finale: Willeit e Sullmann mettono a segno un micidiale e ravvicinato uno-due a cavallo fra il secondo e terzo tempo. A rimettere le “Wild Goose” a distanza di sicurezza ci pensa Dave Borrelli che deposita in rete la respinta di Tragust sul precedente tiro di Diego Iori. E’ il gol che vale i tre punti, considerato il terzo gol dei padroni di casa segnato da Faggioni al 50’. Martin Ekrt (in attesa del nuovo coach Ludek Bubak), prova a togliere Tragust dai pali nel finale ma il risultato non cambia più. Ora il campionato si ferma, spazio alla Coppa Italia con l’Asiago che giovedì 27 novembre ospiterà il Milano.

Egna Riwega – Asiago Hockey 1935 3-4
Parziali: 0-2; 1-1; 2-1.

Egna: Tragust fino al 59’43” (Giovanelli); Zucal, Bertignoll, Cataldi, Willeit, Brighenti, Pelletier, Sullmann A.; Sullmann M., Locatin, Nagele, Peiti, Lo Presti, Steiner, Bustreo, Faggioni, Piroso, Graf. All.: Martin Ekrt.

Asiago: Tura (Marozzi); Sullivan, Mattivi, Miglioranzi, Casetti, Marchetti, Hotham; Borrelli, Tessari N., Presti, Pace, Tessari M., Stevan, Ulmer, Bentivoglio, Iori, Benetti, Olivero, Magnabosco. All.: John Parco

Arbitri: Lottaroli e Soraperra. Linesmen: Pace e Mori.

Marcatori: 6’37” Bentivoglio (A-PP), 10’04” Ulmer (A), 37’05” Magnabosco (A-PP), 38’32” Willeit (E), 41’26” Sullmann (E), 46’09” Borrelli (A), 50’23” Faggioni (E).

Risultati della 18ª giornata di Serie A Itas Cup: Egna-Asiago 3-4, Caldaro-Vipiteno 2-3, Appiano-Val Pusteria 4-3, Gherdeina-Valpellice 2-5, Cortina-Fassa 2-3, Rittner Buam-Milano 4-5 OT (giocata il 21 ottobre).

Classifica: Val Pusteria, Valpellice e Rittner Buam 40, Asiago 39, Milano 37, Gherdeina 28, Vipiteno 24, Appiano 23, Cortina 20, Egna 14, Fassa 12, Caldaro 7.

Comunicato Ufficiale Asiago Hockey