Il Team Bassano sfiora la Vittoria alle “Ronde del Palladio”

0

SECONDA PIAZZA PER LA COPPIA FERRARI E COMELLATO

Vittoria sfiorata per il Team Bassano alla recente Ronde del Palladio, gara per automoderne che ammetteva le quindici storiche in coda: la Lancia Fulvia HF 1.6 di Alessandro Ferrari e Piero Comellato ha infatti colto una brillante seconda posizione assoluta a soli due secondi dalla Porsche 914 di Delladio realizzando per ben tre volte il miglior tempo tra le autostoriche! E’ stata gara positiva anche per l’Autobianchi A112 Abarth di Silvio Cavaliere e Andrea Gugole che si piazzano secondi del 3° Raggruppamento precedendo la Fiat 131 Abarth di Danilo Pagani e Marco Michelazzo e la Ford Escort RS di Giampiero Pellizzari e Mauro Magnaguagno. Ritirare, purtroppo, entrambe le Porsche 911 RSR in gara: quella di Claudio Zanon e Maurizio Crivellaro per problemi al cambio, mentre è stata una duplice foratura a fermare quella di Giampaolo Basso e Paolo Scattone.

Alla gara vicentina, Lisa Meggiarin in forza ad altra scuderia, ha provato la nuova esperienza alla guida di una Renault Clio Gruppo A, cogliendo una positiva terza posizione di classe assieme a Silvia Gallotti.

Contemporaneamente alla Ronde del Palladio si è corsa in Piemonte quella del “Gomitolo di Lana” alla quale ha partecipato, comportandosi in maniera brillante, l’Autobianchi A112 Abarth di Filippo Fiora e Luigi Cavagnetto, in evidenza nel finale di gara grazie al secondo tempo assoluto tra le storiche nel quarto passaggio sulla viscida “Curino”!

Passando dai rally alla regolarità sport, anche il Team Bassano è coinvolto nel fermento che in questo periodo si respira visto l’imminente start del Revival Valpantena, manifestazione che ogni anno raggiunge nuovi record! Saranno ben quindici gli equipaggi dall’ovale azzurro che parteciperanno alla classica veronese: Giorgio Costenaro e Gianni Marchi con la bellissima Lancia Stratos dalla livrea “Camel” e Giacomo, figlio di Giorgio sarà invece in gara con la Lancia Rally 037; si rivedrà anche la coppia Massimo Nori e Diego Rodighiero con l’Opel Ascona 400.

Giulio Pedretti e Davide Rossi debuttano con la Ferrari 308 GTB, e Renzo Pellegrin, in coppia con Giorgio Pesavento porta in gara la Fiat 131 coi colori “Alitalia” mentre un altro esemplare di 131 vedrà al via Gianandrea e Nicola Bonavia. Torna al volante anche “Micky” che sul sedile di destra dell’Opel Ascona SR avrà il tedesco Martin Peschke. Porsche 911 SC per Gianni Piotto e Luca Motta, Fiat Ritmo 130 TC per Nicola Randon e Francesca Maurizio, mentre per Edi Dal Bianco e Jenny Maddalozzo ci sarà una Talbot Lotus. Sfida in casa Opel tra Corrado e Leonardo Sulsente con la Kadett Gt/e, l’Ascona SR di Massimo Vallotto e Christian Cracco, quella di Stefano e Massimo Carminati e l’altra Kadett Gt/e di Nello e Valentina Osti. Al via anche Egidio Lucian e Renato Resenterra con la Fiat X 1/9 e ritorno al volante di una storica dopo diciassette anni per Massimo Gallione, già brillante protagonista del Trofeo A112 Abarth degli anni ’80, che risalirà proprio su una “scorpioncina” in coppia con Piercarlo Morino.