Leoni feriti, all’Odegar vincono i Lupi “cattivi”

0

ASIAGO AD UN PASSO DALLA GIOIA, LUPI TENACI, LEONI A LECCARSI LE FERITE

In un Palaodegar tutto rosa a favore della LILT, la Lega Italiana contro i Tumori, l’Asiago Hockey padrone di casa si fa sorprendere dai Lupi della Val Pusteria che vincono 4-3 dopo un match combattuto e vissuto in continua altalena. La risposta del pubblico non manca, anche in virtù dell’iniziativa solidale promossa dal club stellato e dalla LILT, ma dal punto di vista del risultato agonistico Asiago chiude senza sorrisi.

Al settimo minuto tocca a Max Oberrauch per gli ospiti bucare la gabbia di Marozzi e siglare il vantaggio pusterese. Asiago incassa il colpo e non riesce ad approfittare dei successivi quattro minuti di superiorità numerica con il primo periodo che si chiude sull’1-0.  Nella ripresa è il Val Pusteria a sprecare due powerplay per le penalità assegnate a Benetti e Casetti; passata la paura è Sullivan, al giro di boa, a infilare Vale Kuhn per il pareggio dei padroni di casa che fa esplodere l’Odegar. E’solo un’illusione però perchè a 6.45 dal riposo è il finlandese Tuukka a ridare il vantaggio ai Lupi che volano poi sul 3-1 tre minuti più tardi grazie a Devos in superserata con alla fine un gol e due assist di bottino personale. Borrelli assistito da Marchetti riaccende le speranze asiaghesi per il 3-2 ma a 16 secondi dalla fine del secondo periodo tocca a Patrick Bona siglare il poker ospite.

Asiago prova a spingere nel terzo periodo ma il disco non entra. L’occasionissima capita al settimo minuto quando prima Elliscasis, poi Schweitzer si fanno spedire in panca puniti per due minuti. In doppia superiorità numerica i Leoni dell’Altopiano però non riescono a concretizzare e il Val Pusteria si salva. I padroni di casa trovano il 4-3 ad un minuto e 45 dal termine grazie a Ulmer ma la rete è troppo tardiva e sul finale sono i Lupi ad avere la meglio e a portare a casa la vittoria.

Sugli altri campi Fassa-Valpellice 4-3, Cortina-Rittner Buam 2-6, Egna-Gherdenia 3-2, Appiano-Vipiteno 4-1, Caldaro-Milano 0-2.