Brividi all’Odegar. Asiago vincente, ma che paura!

0

SFIDA TIRATA ALL’ODEGAR CON ASIAGO CHE SI IMPONE SUL VALPELLICE

Pronta rivincita per l’Asiago Hockey 1935 che ha “vendicato” il 6 a 0 subìto sabato sera a Torre Pellice, imponendosi all’Odegar per 5 reti a 4 nei confronti di un determinato e poco arrendevole Valpellice. Partita tirata, decisa da due gol, il primo e l’ultimo dell’Asiago, segnati in inferiorità numerica sfruttando altrettanti contropiedi. Stellati brillantissimi nei minuti iniziali del match e un po’ in affanno nel finale anche per il roster non particolarmente profondo a disposizione di coach John Parco, in particolar modo nel reparto arretrato.

Tre i terzini indisponibili: Michele Strazzabosco, operato in giornata al San Bassiano di Basano del Grappa, Andrea Strazzabosco e Luca Mattivi. In attacco, indisponibile Matteo Tessari che si sottoporrà domani a esami clinici per valutare l’entità dell’infortunio al ginocchio. Prima frazione molto piacevole, giocata su ritmi elevati e caratterizzata da grande intensità agonistica. Partenza arrembante dei giallorossi che però si ritrovano a dover fronteggiare la prima inferiorità numerica della serata; proprio con l’uomo in meno, capitan Dave Borrelli inaugura il tabellino marcatori al termine di un contropiede che lo porta al faccia a faccia con Dusan Sidor, conclusione forte e precisa per l’uno a zero. Al 7’, gran lavoro di Bentivoglio nel terzo aversario, scarico preciso per Ulmer nello slot che è murato due volte dal gambale destro di Sidor. Raddoppio solo rimandato: DeVergilio segna in powerplay, raccogliendo la respinta del portiere slovacco sulla sua stessa conclusione nel tentativo di wrap around. Meno di un minuto e discesa a due con Nicola Tessari che serve a Marco Magnabosco il disco per il suo primo gol in serie A. La partita è un monologo giallorosso ma sta per cambiare: Cordin (anche lui primo gol in serie A) sorprende a fil di palo Marozzi.

Altra sbavatura difensiva che consente a Johnson di prendere la mira e dimezzare lo svantaggio (3-2). Secondo tempo  su ritmi meno forsennati. La Valpe ne approfitta per ribaltare la situazione. Frigo s’infila centralmente e in velocità nelle maglie della difesa di casa e segna con classe il pareggio (3-3). Il momento difficile degli stellati non è finito: un minuto più tardi, infatti, Pope segna il primo (e unico) vantaggio ospite della serata. L’Asiago ha il merito di non mollare e di continuare a farsi pericoloso. E a segnare con il diagonale vincente di Enrico Miglioranzi il 4 a 4. La partita si decide nel terzo tempo. Determinante il disco borseggiato dal bastone  di Trevor Johnson che consente all’Asiago di volare in contropiede e di segnare ancora in short hand con Sean Bentivoglio. Emozioni nel finale con la Valpe in sei di movimento e Marchetti in penalty box. La sirena fa tirare un sospiro di sollievo: tre punti pesanti e altri tre in palio giovedì sera sul ghiaccio di Brunico. (Comunicato Ufficiale Asiago Hockey)

Asiago Hockey 1935 – Valpellice                         5-4
Parziali: 3-2; 1-2; 1-0.

 Asiago: Marozzi, (Tura); Sullivan, Miglioranzi, Casetti, Marchetti, Hotham; Borrelli, Tessari N., Presti, Pace, Stevan, Ulmer, Bentivoglio, Iori, DeVergilio, Benetti, Olivero, Magnabosco. All.: John Parco.

Valpellice: Sidor fino al 58’58” (Armand Pilon); Ilic, Schina, Johnson, Signoretti, Kulmala, De Biasio, Michelin Salomon; Pozzi,iNicolao, DiCasmirro, Uronen, Campbell, Cordin, Pope, Mondon Marin, Silva, Durand Varese, Frigo. All.: Jeff Pyle.

Arbitri: Benvegnù e Gastaldelli. Linesmen: Basso e Facchin.

Marcatori: 2’02” Borrelli (A-PK), 9’57” DeVergilio (A-PP), 10’43” Magnabosco (A), 14’48” Cordin (V), 15’22” Johnson (V), 27’36” Frigo (A), 8’24” Pope (V), 32’38” Miglioranzi (A), 45’44” Bentivoglio (A-PK).

Risultati della 12ª giornata di Serie A Itas Cup: Asiago-Valpellice 5-4, Fassa-Milano 1-9, Cortina-Gherdeina 3-2, Egna-Appiano 6-5, Val Pusteria-Vipiteno 2-0, Caldaro-Rittner Bum 2-5.

Classifica: Rittner Buam** 32, Milano* 26, Val Pusteria e Asiago 25, Valpellice 22, Gherdeina 21, Cortina 17, Vipiteno* 16, Appiano 14, Egna 14, Fassa 6, Caldaro 4 (* una partita in più, ** due partite in più).